In sella da Centocroci a San Gervasio. Al via i lavori per la nuova ciclabile

Il tracciato si svilupperà a fianco della Statale 424 per 500 metri illuminati. Costo: 200mila euro.

In sella da Centocroci a San Gervasio. Al via i lavori per la nuova ciclabile

In sella da Centocroci a San Gervasio. Al via i lavori per la nuova ciclabile

Sono decollati, a Mondolfo, i lavori di realizzazione del percorso ciclopedonale tra Centocroci e San Gervasio. Il tracciato si svilupperà su sede propria, a fianco della Statale 424, si estenderà per una lunghezza di circa 500 metri e sarà dotato di impianto di illuminazione. L’investimento necessario è di 200mila euro, comprensivi di progettazione, espropri e lavori, finanziati in parte con i fondi del bilancio comunale e in parte con i contributi ottenuti dal Ministero dell’Ambiente, nell’ambito del progetto ‘Fa.Mo.Se’.

"Si tratta di un progetto rilevante – evidenzia l’assessore ai lavori pubblici e alla mobilità sostenibile, Filomena Tiritiello -, che permetterà ai residenti di Ponte Rio e di via Beato Angelico di raggiungere in sicurezza il quartiere di Centocroci e tutte le attività commerciali e i numerosi servizi qui presenti. E’ un’opera pubblica a cui teniamo particolarmente – prosegue -, che incentiverà la mobilità ciclabile, migliorerà la sicurezza di pedoni e ciclisti che già percorrono questo itinerario e permetterà di raggiungere un sito importante dal punto di vista culturale e turistico qual è l’Abbazia di San Gervasio, gioiello del romanico, fra i più preziosi della nostra regione, che custodisce al suo interno il più grande sarcofago ravvenate delle Marche, ascrivibile alla prima decade del VI secolo".

L’intervento sarà terminato prima dell’estate prossima. Quello della mobilità sostenibile è uno dei grandi temi portati avanti dall’amministrazione ’targata’ Barbieri.

s.fr.