Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
3 giu 2022

Pesaro, ubriaco fa un incidente. Poi l’aggressione a quattro agenti

L’uomo, un ucraino, è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale. Si è schiantato con l’auto in piena notte in via Tumiati. I poliziotti in ospedale

3 giu 2022
roberto damiani
Cronaca
La polizia in via Pesaro durante il servizio di accertamento
La polizia in via Pesaro durante il servizio di accertamento
La polizia in via Pesaro durante il servizio di accertamento
La polizia in via Pesaro durante il servizio di accertamento

Pesaro Urbino, 3 giugno 2022 - E’ andato a sbattere in piena notte con la sua macchina, in via Tumiati , zona Muraglia. Una volta sceso, se l’è presa con la moglie che gli sedeva accanto. Urla, strepiti, insulti , seppur in una lingua difficilmente comprensibile (ucraino). Qualcuno si è svegliato e per il baccano e l’incidente ha chiamato la polizia.

Sono arrivate sul posto due pattuglie delle Volanti , ossia 4 agenti, che hanno cercato di riportare la calma. Anzi, non sono riusciti nemmeno a provarci. Il giovane ucraino li ha aggrediti con pugni e calci, come una scheggia impazzita, ferendoli e procurandogli ecchimosi in varie parti del corpo.

Benché sanguinanti, gli agenti sono riusciti a bloccare lo straniero, ormai del tutto fuori controllo per l’abuso di alcol , e in quattro sono riusciti a bloccarlo mettendogli le manette.

E’ stata fatta intervenire anche un’ambulanza . Non tanto per gli agenti, che sono andati poi in ospedale a farsi medicare, ma perché il medico del 118 desse un sedativo all’ucraino in modo da arginare la sua violenza. Ma per farlo non è stato semplice, perché aveva capito che cosa intendesse fare il medico e per questo non voleva sottoporsi all’iniezione.

Anche in questo caso, è stato necessario l’intervento degli agenti già aggrediti dall’uomo per consentire al medico di iniettare il calmante. Poi lo straniero è stato portato in questura per l’identificazione e i provvedimenti del caso. Che sono stati molto rapidi: l’uomo è stato dichiarato in arresto per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. Oggi verrà portato davanti al giudice per l’udienza di convalida e per l’eventuale processo con rito direttissimo. Gli agenti nel frattempo sono ricorsi alle cure ospedaliere e ne avranno tutti per almeno cinque giorni.

Non è chiaro se l’ucraino abbia dei precedenti ma è certo che questa aggressività nei confronti della polizia non appare solo una conseguenza dell’abuso di alcool. La polizia ha sentito anche la moglie dell’uomo, atterrita da quanto stava accadendo, testimone suo malgrado dell’aggressività del marito nei confronti della polizia che era accorsa in via Tumiati su richiesta dei residenti svegliatisi per il rumore assordante proveniente dalla strada.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?