Sul posto pompieri, il 118 e i carabinieri
Sul posto pompieri, il 118 e i carabinieri

Pesaro, 16 agosto 2019 - Lavorava con la vecchia motozappa nell’orto. Lo faceva da sempre e ne conosceva ogni zolla. Eppure stasera alle 20, quell’attività agricola è costata la vita a un uomo di 78 anni, residente in zona Roncaglia.

Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, il pensionato ha dato la marcia indietro alla motozappa (che è un vecchio modello senza gli accorgimenti di sicurezza che blocca la marcia in caso di mancata pressione sul manubrio) non accorgendosi che alle sue spalle c’era un ulivo. Si è trovato così in pochi attimi prigioniero con la macchina agricola che gli è piombata addosso come una lancia conficcandosi nel torace. Per il 78enne non c’è stato niente da fare. E’ morto sul colpo

Ma il corpo non è stato scoperto subito. Soltanto il rumore monocorde e persistente del motore ha attirato l’attenzione dei familiari del pensionato che sono accorsi all’orto scoprendo il corpo senza vita dell'agricoltore. 

Sono stati chiamati i soccorsi del 118 oltre ai vigili del fuoco e ai carabinieri che hanno provveduto a svolgere gli accertamenti di legge. La morte dovrebbe risalire a circa un’ora prima del rinvenimento del corpo. Il magistrato ha poi disposto il trasferimento della salma all’obitorio.