Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
18 feb 2021

Incontro gay con sorpresa: "Dammi 1.600 euro"

Di fronte al rifiuto di pagare, l’amico gli ha preso le chiavi della macchina.. Poi l’arrivo del 112. Ieri processo e condanna per quella tentata estorsione

18 feb 2021

Hanno avuto un rapporto omosessuale in casa, dopo una conoscenza avvenuta qualche giorno prima in un bar di Cattolica. Solo che al momento dei saluti, intorno all’1 di notte dell’agosto 2020, l’amico (un trentenne senegalese, domiciliato a Cattolica) ha chiesto 1.600 euro come pagamento della prestazione. ll padrone di casa, un coetaneo, pesarese, è rimasto di sasso per la richiesta perché era convinto che tutto quello successo in camera da letto fosse amore. Per dimostrare di non scherzare affatto e di volere i soldi, l’amico ha afferrato le chiavi della macchina del proprietario di casa minacciando di non riconsegnarle fino a quando non avesse avuto i soldi richiesti. Così ha invitato il suo partner, a quel punto diventato ex, ad andare a prendere i soldi col bancomat. Il padrone di casa ha fatto finta di accettare, dicendo di dover tornare nell’abitazione per prendere la tesserina. E’ rientrato nel palazzo ma ha bussato alla vicina che è un’ispettrice di polizia. Le ha raccontato in breve quello che gli stava succedendo chiedendole come fare per eludere la richiesta. Per l’ispettrice, non ci sono stati dubbi: "Chiamo i colleghi". Poi sono arrivati i carabinieri perché la competenza territoriale era la loro, ma nel frattempo il senegalese si era reso conto che l’amico avrebbe chiamato le forze dell’ordine. Per questo è fuggito a piedi, venendo rintracciato dalla pattuglia vicino alla stazione del treno. Prima ha negato tutto poi è stato sottoposto a perquisizione e sono saltate fuore le chiavi della macchina rubate pochi minuti prima. Portato in caserma, venne denunciato per tentata rapina. Finito sotto processo, ieri si è svolto l’udienza con rito abbreviato. Il senegalese è stato condannato ad un anno e 8 mesi di reclusione per tentata rapina. La difesa si era basata sul fatto che questa richiesta non era stata fatta ma ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?