"Intollerabile. Quando la Regione si assumerà le sue responsabilità?"

L’affondo della consigliera. Marta Ruggeri (5 Stelle). "I cittadini continuano . a pagare sulla loro pelle".

"Intollerabile. Quando la Regione si assumerà le sue responsabilità?"

"Intollerabile. Quando la Regione si assumerà le sue responsabilità?"

"Tutto ciò è intollerabile" commenta così la capogruppo M5S in consiglio regionale, Marta Ruggeri, la denuncia apparsa ieri su Il Resto del Carlino da parte di una cittadina malata oncologica, che ha dichiarato che sono due anni che non riesce a prenotare gli esami che per accertamenti dovrebbe fare ogni sei mesi. "Mi chiedo quando questa amministrazione inizierà a prendersi la responsabilità di questa malasanità regionale che i cittadini pagano sulla propria pelle. Basta proclami sulle liste d’attesa, i cittadini vogliono risposte!" prosegue la Ruggeri ricordando che che poco tempo fa, in occasione della conferenza stampa sul bilancio del primo anno dell’Ast1 Pesaro-Urbino, l’assessore Saltamartini "ha regalato una propria ‘chicca’ dicendo che il Cup deve funzionare bene e per farlo ‘pubblicherà locandine coi diritti dei cittadini’, aggiungendo che ‘l’operatore non deve dire che le agende sono chiuse, ma garantire la prestazione’, richiamando i cittadini alla prima disponibilità utile. Peccato che l’abbattimento delle liste d’attesa non si fa con le informative e le locandine sui diritti dei cittadini, ma lo si fa operando affinché questo diritto trovi risposte che purtroppo stiamo attendendo ormai da tre anni. In passato l’assessore ha annunciato il passaggio da un Cup regionale a cinque centri di prenotazione provinciali per cercare di evitare anche la mobilità passiva fuori regione, purtroppo il problema non è la locazione del Centro Unico di Prenotazione, ma – conclude – l’efficienza e l’efficacia del servizio stesso".

ti.pe.