Pesaro 3 settembre 2018 - Se n’è andata silenziosamente nella notte Katyna Ranieri, due gironi dopo aver festeggiato il suo 93esimo compleanno in famiglia, nel giorno in cui ricorreva anche il suo anniversario di matrimonio con il famoso compositore Riz Ortolani. La cerimonia dell’ultimo saluto si svolgerà mercoledì 5 settembre alle 15,30 nella Basilica di Santa Maria in Montesano (Chiesa degli Artisti) in Piazza del Popolo, 18 a Roma. La figlia Rizia ed il figlio Enrico invitano i partecipanti al rito, di evitare abiti di lutto.

Presidente della Fondazione Riz Ortolani (che aveva fondato nel 2007 insieme al marito per mantenere viva l’opera compositoria artistica del grande Maestro Riz Ortolani) Katyna Ranieri sarà sepolta a Pesaro (città natale del marito Riz Ortolani). Insieme riposeranno nel cimitero monumentale San Decenzio, dove Katyna aveva fatto realizzare e posizionare una scultura artistica per accogliere le loro ceneri; riposeranno insieme e per l’eternità in ricordo del loro infinito sodalizio di musica e di amore infinito.

La vita di Katyna è stata infatti un intreccio continuo e costante con la vita artistica del Maestro Riz Ortolani. Compagni di vita e di arte i due hanno vissuto un sodalizio amoroso e musicale unico ed inscindibile. Katyna Ranieri aveva raggiunto il suo successo come cantante negli anni ‘50 e ’60 esibendosi nei più esclusivi palcoscenici italiani, dell’America latina (Messico, Cuba e Brasile) e negli Stati Uniti (New York, Los Angeles, Hollywood). Dagli anni ’70 le sue esibizioni canore in concerti con grandi orchestre dirette dal marito Riz diventano sempre più frequenti, numerosi sono i tour intrapresi in Italia, Giappone, Austria, Germani, Inghilterra, Corea.

In tutta la storia dell’Academy Award, Katyna Ranieri è stata l’unica cantante italiana che si sia mai esibita ad Hollywood in occasione di una delle cerimonie di assegnazione degli Oscar, interpretando magistralmente la canzone More per la quale Riz Ortolani ricevette il Grammy. Tra le interpretazioni più famose di Katyna: Oh my love (riproposta recentemente nel film Drive); Forget domani dal film The Yellow Rolls Royce, “Fratello Sole Sorella Luna” (dell’omonimo film) e numerosi altri.

Katyna Ranieri è stata l’autrice di moltissimi testi delle canzoni, le cui musiche sono state composte da Riz Ortolani. Per riservatezza ed estro, aveva preferito però celarsi dietro diversi pseudonimi, tra questi Benjamin, Mae Kroville ed altri. Con lo pseudonimo Benjamin, Katyna Ranieri ha scritto il testo della canzone “Fratello Sole Sorella Luna” (dell’omonimo film) - che erroneamente viene attribuito a Claudio Baglioni e/o ad un certo padre Jean-Marie Benjamin - ma che alla Siae è ben noto essere stato composto e depositato da Rina Ranieri in arte Katyna Ranieri.

"Katyna è stata un’artista di enorme talento, la sua  carriera è stata scandita da grandi successi - è il messaggio di cordoglio del sindaco Matteo Ricci di Pesaro con il vicesindaco Daniele Vimini -. Ha sempre mantenuto un legame autentico con la città, collaborando con le istituzioni con generosità ed entusiasmo. Ricordiamo la sua commozione sincera in occasione dell’intitolazione del giardino di Palazzo Ricci a Riz Ortolani".