La mostra sa di ’Borotalco’ Verdone sbarca a Pesaro

Si celebrano i quarant’anni della pellicola cult anni ’80, con cast e musiche memorabili

La mostra sa di ’Borotalco’  Verdone sbarca a Pesaro

La mostra sa di ’Borotalco’ Verdone sbarca a Pesaro

E’ senza dubbio l’ospite più atteso. Anche se la Mostra internazionale del nuovo cinema omaggia quest’anno il premio Oscar Giuseppe Tornatore (a lui ha dedicato l’Evento speciale con tutta la sua filmografia e il libro sul suo cinema) e accolto ieri anche il tre volte premio Oscar (lo scenografo Dante Ferretti), Pesaro attende impaziente l’arrivo di Carlo Verdone. L’attore e regista romano sarà oggi al festival per celebrare i 40 anni di Borotalco e per lui è previsto un bagno di folla stasera in piazza del Popolo. Precederà infatti la visione del film un incontro con l’attore che parlerà della sua carriera e che sarà moderato dal direttore artistico del festival Pedro Armocida e da Barbara Sorrentini. Tutto partirà proprio da Borotalco, diventato un vero e proprio "cult" un po’ per il suo successo ai botteghini, un po’ per la sua gestazione. Era infatti il 22 gennaio del 1982 quando uscì nelle sale, e si intuì subito che sarebbe stato un grande successo. E pensare che, prima di girare il film, Carlo Verdone stava pensando di lasciare il cinema. Borotalco fu indovinatissimo non solo perché Verdone era in pieno stato di grazia, ma perché venne circondato da un cast di attori scelti alla perfezione. Ed ancora le musiche di Lucio Dalla; non una semplice colonna sonora al film, ma vero e proprio motore della storia. Domani invece il Tornatore day con l’Evento speciale e la proiezione di Ennio, il lungometraggio dedicato ad Ennio Morricone, che sarà preceduto da una tavola rotonda.

La sera in piazza del Popolo la cerimonia di premiazione e la proiezione, di Nuovo cinema Paradiso in copia restaurata. Ma oggi il Festival regalerà altri momenti come ad esempio Esordi italiani che propone l’anteprima del primo film di Alessandro Marzullo in Non credo in niente in proiezione al Teatro Sperimentale (ore 17,30), alla presenza del regista e del nutrito cast. Nel pomeriggio la seconda parte del focus dedicato a Milena Gierke con la proiezione in New York Diary. Al Centro arti visive Pescheria in mattinata a partire dalle ore 10, prevista la presentazione del volume "La doppia porta dei sogni. Scritti di cinema 1977- 2001" di Guido Fink, a cura di Alessandra Calanchi e Paola Cristalli. A seguire, la presentazione dei film Miopia di Rocco Mortelliti e di "Ancora volano le farfalle" di Joseph Nenci. A seguire l’incontro organizzato da CNA Cinema e Audiovisivo Marche in collaborazione con la Mostra Internazionale del Nuovo Cinema su "Cinema e territorio" ed opportunità.

Claudio Salvi