L'ombrello rotto, quello che resta della lite furibonda
L'ombrello rotto, quello che resta della lite furibonda

Pesaro, 17 novembre 2017 - Ci sono molti modi per litigare con la propria fidanzata o compagna o moglie. E viceversa. Ma quello messo in opera l’altra sera poco dopo le 22 circa in via Spada (in centro) non ha molti precedenti. L’uomo, sui 50 anni, sotto un diluvio, ha preso ad ombrellate la donna che era accanto a lui. I motivi di questo litigio non sono noti, ma fatto sta che la signora ha cercato riparo dalle ombrellate suonando a raffica i citofoni dei palazzi attigui: «Aiuto, aiuto, aprimi».

La gente che si era affacciata alle finestre per sincerarsi su quanto stava accadendo, ha urlato alla malcapitata di rivolgersi ad un bar vicino mentre qualcun altro ha chiamato il 113. Nel frattempo, l’uomo continuava sotto una pioggia torrenziale a menar fendenti con l’ombrello alla donna, la quale comunque rispondeva con la stessa arma finché entrambi gli ombrelli non sono diventati arnesi spezzati.

A quel punto è arrivata la polizia, ma i due, che apparivano a chi li ha visti, in evidente stato di ebbrezza, hanno bofonchiato qualcosa per poi allontanarsi bagnati fradici con le loro incomprensioni ancora tutte da chiarire. Ma sicuramente senza l’uso degli ombrelli, rimasti monchi e stanchi sull’asfalto della via.