Pesaro, 15 aprile 2018 - Era accovacciata per terra, sulla strada, lo sguardo inanimato, in tanti l’hanno scambiata per un cane. Ma si trattava di un giovane esemplare femmina di lupa, investita da un’auto e uccisa lungo la Statale, sabato sera, intorno alle ore 22, davanti al centro di giardinaggio Verdeambiente, alla intersezione di strada Ferrata Nord con la Statale 16.

Molte macchine si sono fermate, tanto che all’inizio a chi arrivava sembrava lo scenario di un incidente in cui ci fossero coinvolte anche persone. Non è chiaro se tra le auto ferme c’era anche quella che ha investito la lupa o se chi ha travolto l’animale è poi andato via. 

La lupa è comunque morta sul colpo. E’ stato allertato il Cras, che non è venuto, non essendo in servizio a quell’ora il personale che recupera gli animali selvatici, e anche il veterinario dell’Asur.  Pare che si tratti di un esemplare cosidetto ‘in dispersione’, scacciato cioè dal proprio branco e in cerca di un nuovo maschio con cui occupare un nuovo territorio e riprodursi.

La lupa sembrava in buona salute, non gravida. Scendeva dal colle e voleva raggiungere la parte di verde che c’è al di là della Statale ma attraversarla le è stato fatale. La carcassa è stata recuperata e potrebbe esser trasportata all’Ispra di Bologna, l’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale che monitora le popolazioni di lupi in Appennino.