Malore dopo il giro in bici: muore papà di Pesaro, lascia due bimbi di 9 e 5 anni

La tragedia di Sylvain Palazzi, 48 anni, era tecnico collaudatore Biesse. E’ stramazzato al suolo vicino a Bologna, dove era in vacanza con la famiglia

Sylvain Palazzi, 48 anni, è morto per un malore dopo un giro in bici

Sylvain Palazzi, 48 anni, è morto per un malore dopo un giro in bici

Pesaro, 18 luglio 2023 – Ieri mattina alla Biesse di Chiusa di Ginestreto ha suonato la sirena. Si sono fermati tutti. Un minuto di silenzio per ricordare Sylvain Palazzi, 48 anni, sposato con Manuela Buono, una professoressa della scuola Olivieri, padre di due bambini piccoli, di 9 anni e 5. Si sono fermati tutti perché Sylvain Palazzi, fra l’altro uno sportivo e amante della bicicletta, è stramazzato al suolo a Bologna dove era in vacanza con la famiglia. Non c’è stato nulla da fare.

Rientrava al Villaggio della Salute, un centro termale alle porte del capoluogo emiliano, da un giro in bici con un amico. Come è sceso, un improvviso malore e si è accasciato a terra. L’amico, che è un infermiere, ha fatto di tutto per rianimarlo, ma non c’è stato nulla da fare. Sul posto anche una eliambulanza. Tutto vano. Questa tragedia che ha lasciato di sasso sia i compagni di lavoro – lui era un tecnico collaudatore – sia quanti lo conoscevano anche alla parrocchia dei Cappuccini dove i figli erano di casa, il maschio come scout, mentre la piccola frequentava l’asilo. La famiglia di Palazzi abita in via Vincenzo Rossi in una palazzina accanto al parco. Molto conosciuta e stimata anche la moglie che da anni insegna alla media Olivieri.

Sylvain era nato a Parigi e li aveva conseguito un diploma tecnico. Lavorava alla Biesse, dove aveva la stima di tutti i compagni di lavoro, da ormai una ventina di anni. Benché fosse un appassionato di bici non usciva con il gruppo sportivo della società anche se in fabbrica lo conoscevano in tanti, vertici compresi, perché era impegnato nel reparto degli impianti e delle installazioni elettriche.

Una tragedia che ha lasciato tante persone sgomente, anche alla luce della giovane età. Secondo alcune indicazioni, benché la tragedia sia avvenuta nel tardo pomeriggio di venerdì, il corpo del giovane tecnico sarebbe ancora a Bologna, all’ospedale Bellaria, dove sarà disposta l’autopsia, anche se le prime indicazioni parlano di un aneurisma.

Per questo ancora ieri non si sapevano i tempi dei funerali. Informazione le stavano cercando anche i frati dei Cappuccini: "Ho solo saputo di questa tragedia perché in molti ci hanno avvertito del decesso a Bologna – dice il priore, padre Marzio – ma non riusciamo ad avere nessun tipo di contatto con la famiglia, E’ da ieri mattina che sto provando". Probabilmente ancora si devono espletare tutti gli accertamenti di legge prima di inviare la salma di Palazzi a Pesaro per l’ultimo saluto.

m. g.