Il personale del 118 ha provato a lungo a rianimare la donna, ma senza esito
Il personale del 118 ha provato a lungo a rianimare la donna, ma senza esito
Sono le 16,30 circa. La stagione balneare è decollata. Ombrelloni aperti e lettini spiegati da giorni e finalmente gente anche nei giorni feriali. Pesaresi, ma non solo. Nella spiaggia di Levante, Sottomonte all’altezza dei bagno Due Palme, c’è anche chi viene da altre città e ha deciso di passare a Pesaro, dove notoriamente "si sta bene", non solo una settimana ma qualche mese. Una scelta che fanno sempre più spesso pensionati da Roma, Milano, Bologna e altre metropoli, alla...

Sono le 16,30 circa. La stagione balneare è decollata. Ombrelloni aperti e lettini spiegati da giorni e finalmente gente anche nei giorni feriali. Pesaresi, ma non solo. Nella spiaggia di Levante, Sottomonte all’altezza dei bagno Due Palme, c’è anche chi viene da altre città e ha deciso di passare a Pesaro, dove notoriamente "si sta bene", non solo una settimana ma qualche mese. Una scelta che fanno sempre più spesso pensionati da Roma, Milano, Bologna e altre metropoli, alla ricerca della tranquillità, del mare e di un luogo a misura d’uomo. Tra questi anche una 75enne di Bologna, Anna Cecchi. La donna frequenta Pesaro e la sua spiaggia da trent’anni assieme al marito. Una scelta di vita. Ieri erano entrambi al mare, come sempre ultimamente. Ma lei si era allontanata, iniziando a camminare in mare dove l’acqua è alta poco più di un metro. Improvvisamente la signora capisce che si sta sentendo male. Richiama l’attenzione del bagnino bravissimo ad accorgersi subito che qualcosa non va e che si getta immediatamente in acqua con il suo moscone. Qualche poderosa remata e il bagnino è già vicino alla signora. La invita a mantenere la calma e ad aggrapparsi ai bordi dell’imbarcazione. Tutto sembra procedere bene. Il bagnino rema verso la riva e la signora lo segue a piedi appoggiandosi al moscone. A riva però improvvisamente la situazione precipita. La bagnante accusa un malore e perde i sensi sulla spiaggia. Si chiamano subito i soccorsi,. Nel giro di pochi minuti arrivano sul posto un’ambulanza del 118 e gli uomini della Guardia Costiera. I sanitari dell’ospedale provano in tutti i modo a rianimare la 75enne. Ci provano per lungo tempo, continuamente, cercando di far superare la crisi alla donna. Ma è tutto vano. Per Anna Cecchi non c’è più nulla da fare. Sotto choc il marito che si trovava poco distante e che ha assistito alla scena, i passanti e i clienti di Bagni Due palme. Il titolare dello stabilimento Riccardo Pascucci racconta: "E’ stata una scena sconvolgente, ma è stato fatto tutto il possibile per salvare la vita alla signora. Il bagnino è stato straordinario per tempismo così come gli altri soccorritori. Purtroppo si è trattato di un malore che poi in spiaggia si è rivelato letale. Conosciamo Anna Cecchi e suo marito, vengono a Pesaro da circa trent’anni in vacanza, ma da tempo si vedevano sempre più spesso, avevano scelto la nostra città anche per viverci una parte dell’anno".

Davide Eusebi