Maretto e Stazzonelli sono stati convocati in Nazionale Under 20

La coppia della Vuelle, Octavio Maretto e Umberto Stazzonelli, convocata per la nazionale Under 20. Obiettivo Europeo in Polonia. Altri giovani talenti italiani presenti. La Vuelle investe nel settore giovanile.

Maretto e Stazzonelli sono stati convocati in Nazionale Under 20

Maretto e Stazzonelli sono stati convocati in Nazionale Under 20

La coppia del settore giovanile Vuelle si ricompone nelle convocazioni per la nazionale Under 20, guidata da coach Galbiati. Octavio Maretto (foto) e Umberto Stazzonelli fanno parte dei giocatori che si ritroveranno dal 22 giugno a Udine. Gli azzurri giocheranno con Israele, Germania e Repubblica Ceca e poi incroceranno il girone A di Francia, Serbia, Grecia e Polonia. Dopo due amichevoli con la Croazia, la squadra di Galbiati disputerà un torneo internazionale il 5 e il 7 luglio con Slovenia, Spagna e Grecia. L’obiettivo grosso resta l’Europeo in Polonia. Nell’avvio di preparazione convocati anche i due 2004 della Vuelle, ovvero Octavio Maretto, guardia di 1.94 e Umberto Stazzonelli, guardia di 2 metri reduce dal prestito in serie B nazionale a Casa Brianza. Si tratta dei due protagonisti delle ultime due stagioni dell’Under 19 della Vuelle guidata dal coach Giovanni Luminati alle finali nazionali di categoria chiuse con un quarto e terzo posto. Nei 24 nomi molti giovani conosciuti di quest’annata prestigiosa: dal tregiviano Leonardo Faggian, al piacentino Filippo Gallo, dal giovane Niccolò Moretti, fratellino di Davide a Gabriele Tarallo di Cantù, campione della Next Gen con la Vuelle. Stazzonelli peraltro ha un contratto, con uscita per la Vuelle entro il 20 giugno. Lui e Serpilli (ha fatto i playoff di A2 con Piacenza) non rientrerebbero nei programmi pesaresi. Sacripanti preferisce giocatori più grintosi, capaci di affrontare un parquet difficile come quello di Pesaro. Alla fine sarà Maretto l’unico giovane schierabile con la maglia biancorossa. In realtà all’italo-argentino sono state sottratte troppe occasioni nella fase finale del campionato. La Vuelle nel frattempo dovrà dimostrare di credere in un settore giovanile competitivo e nello sviluppo di giocatori fatti in casa.