Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
14 lug 2022

Ambulanza del 118 senza medico, cento turni scoperti a luglio a Pesaro Urbino

Nella città feltresca è in servizio solo durante la notte, a Urbania invece è presente durante il giorno. A Sassocorvaro, manca alternativamente per un totale di 25 volte, a Marotta si tocca quota 26,5

14 lug 2022
roberto damiani
Cronaca
featured image
Medico del 118, cento turni scoperti. Urbino è sguarnita ogni giorno
featured image
Medico del 118, cento turni scoperti. Urbino è sguarnita ogni giorno

di Roberto Damiani Scordatevi i medici nelle ambulanze del 118. Sono una specie in via di estinzione. Partono solo autista e infermiere, sperando che il secondo ci sia sempre. Nel mese di luglio, saranno 119 i turni senza medico a bordo dell’ambulanza in provincia di Pesaro e Urbino. La situazione peggiore si registra a Urbino. Qui ogni giorno, l’ambulanza uscirà senza medici a bordo, qualunque sia la situazione che necessita di intervento. Peggio a Urbania. Qui, per 31 giorni, il turno di notte dovrà fare a meno del medico a bordo del mezzo di soccorso. Significa che l’alta valle del Metauro è sguarnita di medici. A Sassocorvaro, il medico mancherà sia di giorno che di notte per almeno 25 turni. A Marotta, con afflusso di migliaia di turisti, l’ambulanza del 118 è sprovvista di medico per almeno 26 turni. Gli altri, cioè Pesaro, Fano e Pergola, Fossombrone, Cagli e Montecchio, hanno il medico per ogni turno, eccetto Montecchio per cinque volte. L’Asur non fornisce risposte ma i dati sui medici in servizio sono noti. Ce ne sono 29 a fronte di un’esigenza di almeno 45. E siccome dalla regione Marche non arrivano risposte immediate, il problema rimbalza sulle scrivanie dei sindaci dove il servizio del 118 è di fatto per metà giornata del tutto scoperto dalla presenza del medico. L’unico segnale che arriva da Ancona è che si assumono medici in pensione senza un limite di età sia per inserirli nei pronto soccorso o corsie sia nelle ambulanze ma non ci sono candidati. Il bando è aperto fino al dicembre 2022. I pensionati verrebbero inquadrati come co.co.co. Nel bando, si legge, che ai "soggetti contrattualizzati è richiesto un impegno orario settimanale di almeno trenta ore da effettuarsi secondo le necessità organizzative della struttura. Il trattamento economico omnicomprensivo previsto è pari a ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?