Ha dieci ettari di terreno tra la Vallugola fino ai confini dell’ex ristorante ‘Circolino’ andando verso Pesaro. Ha il pollice verde Claudio Balestrieri? Di più, ha l’animo bucolico perché ha aperto i suo terreni chiamandoli l’oasi Oikos. Domenica sono arrivate 3000 persone nell’ambito della giornata mondiale per l’ambiente. Concerti, musica, maestri di yoga e di meditazione tibetana, massaggiatori ed anche, per finire l’orchestra Rossini e un duo musicale. Ma lei di dov’è? "Allora io sono nato a Cesenatico, ed ho una fabbrica a Gatteo a Mare. Ma vivo a Pesaro". Da che parte del Tavollo sta? "Dipende. Se sono...

Ha dieci ettari di terreno tra la Vallugola fino ai confini dell’ex ristorante ‘Circolino’ andando verso Pesaro. Ha il pollice verde Claudio Balestrieri? Di più, ha l’animo bucolico perché ha aperto i suo terreni chiamandoli l’oasi Oikos. Domenica sono arrivate 3000 persone nell’ambito della giornata mondiale per l’ambiente. Concerti, musica, maestri di yoga e di meditazione tibetana, massaggiatori ed anche, per finire l’orchestra Rossini e un duo musicale.

Ma lei di dov’è?

"Allora io sono nato a Cesenatico, ed ho una fabbrica a Gatteo a Mare. Ma vivo a Pesaro".

Da che parte del Tavollo sta?

"Dipende. Se sono in Romagna, sono romagnolo. Se sono a Pesaro sono un pesarese...".

E sarebbe?

"Molto semplice: ho preso casa sopra la Vallugola nel 1996 e lì ci vivo tutto l’anno".

E da Cesenatico al San Bartolo come ci è arrivato?

"Da giovane con le ragazzine. Si arrivava in moto ed anche in macchina. Lei si ricorderà dell’epoca della Baia degli Angeli a Gabicce? Bene il periodo è quello".

Quindi?

"Prima ho preso casa e poi nel 2005 c’era questa occasione ed ho acquistato, senza non pochi sacrifici, questi dieci ettari di terreno".

Per farci cosa?

"Ho iniziato con le pecore e poi con le capre. Ma come sapete tutti nella Panoramica è pieno di lupi: hanno fatto una strage".

Quindi?

"Ora ci ho messo dei cavalli ed anche degli asini. Perché gli asini? Perché non hanno paura dei lupi e quindi salvano anche i cavalli che invece tendono a fuggire. Gli asini puntano e poi calciano".

Poi la svolta delle porte aperte?

"Eravamo in tremila domenica scorsa, tutti stesi sui prati con le coperte. Anche tanti bambini, perché sa una cosa?".

Dica?

"I bambini pensano che le mucche siano rosa. Non conoscono gli animali".

Tanta gente...

"Beh, devo dire che le persone erano tante perché tanti sono arrivati da tutte le parti per percorrere i sentieri, altri in bici. Sa qual è il problema?

No...

"Che non ci sono ristoranti. Le persone non sapevano dove andare a mangiare".

Si lamentano anche i motociclisti perché la strada ora è vietata?

"Per le moto c’è Misano".

I suoi terreni arrivano fino all’ex Circolino e a proposito di ristoranti, perché non lo compra?

"Perché io non faccio il ristoratore, ma un altro mestiere (ha un’azienda che produce vernici ad acqua, ndr), per cui è una cosa che non mi interessa".

Ma lei dove abita realmente ?

"Io abito in una cosa sopra la Vallugola dal 1996. Faccio tutti i giorni avanti indietro con Gatteo. Per questo dico che sono pesarese sotto il Tavollo e romagnolo sopra".

Ma il suo spazio è chiuso?

"Asssolutamente no, per cui possono passare e le persone che vogliono passeggiare nel verde arrivano fino al mare".

Prossima iniziativa?

"Il 25 giugno ho organizzato una serata jazz che si svolgerà nell’oasi".

Ma si entra gratuitamente?

"No, si versa una cifra che viene devolata alla Fondazione che ho creato e questi soldi andranno per il mantenimento e la conservazione di questo spazio che corre lungo il San Bartolo verso Pesaro".

Balestrieri, va detto, non ha mai fatto un accenno alla sua azienda che produce vernici ecologiche. Le nuove... bucoliche.

m.g.