Quotidiano Nazionale logo
16 apr 2022

Messa in sicurezza delle mura Cantiere aperto a Mombaroccio

Un altro lavoro riguarda la cosiddetta via dell’acqua. Terminerà entro l’estate

Il Comune mette mano ai lavori pubblici e lo fa, in particolare, con un paio di interventi. A fare il punto della situazione è il sindaco Emanuele Petrucci.

"Partiremo – dice – con la riqualificazione di parte della cinta muraria del borgo. L’ intervento per complessivi 200.000 euro di investimento prevede la messa in sicurezza, il recupero e la prevenzione del dissesto idrogeologico delle mura del 1500.

L’intervento è fondamentale per capire la natura della situazione nella parte sottostante alla cinta muraria affinché si evitino problemi di cedimenti improvvisi che richiederebbero, eventualmente, impegni economici di gran lunga più onerosi oltre ad un disagio oggi non quantificabile per i residenti. Il cantiere è attivo da inizio aprile e la fine lavori è prevista per la fine di Giugno. I fondi necessitanti sono stati recuperati da un bando ministeriale pertanto non sono a carico del bilancio comunale.

Il secondo intervento di circa 70.000 euro – prosegue il sindaco – riguarda via Pontaccio: andremo a riqualificare la nostra “via dell’ acqua” con il recupero della viabilità , regimentando anche le acque pluviali e illuminando la sorgente così da rendere fruibile l’ attingimento alla fonte anche in orario notturno. A fine lavori, cittadini e turisti potranno perccorere via Pontaccio sia a piedi che in bicicletta in maggiore sicurezza apprezzando le qualità dell’acqua 24 ore su 24.

I lavori sono iniziati ed entro l estate saranno terminati; l’invento è realizzato in co-partecipazione con la Regione Marche che ha stanziato 50 mila euro dei 70 mila previsti ( 20 mila euro a carico del bilancio comunale)".

Non finisce qui, perché il sindaco sottolinea che è al via anche "il potenziamento delle pubblica illuminazione per 40.000 euro circa circa con 20 nuovi punti luce di cui 16 lungo la Strata provincia 32 all’altezza di ‘Marchigiana mobili’, un incrocio altamente pericoloso e che deve essere messo quanto più possibile in sicurezza. Per quanto riguarda questo ultimo intervento, i fondi sono tutti ministeriali". Conclude Petrucci: "Andiamo avanti fra nuovi cantieri che saranno attivati anche durante i prossimi mesi e continua progettazione lavorando per la collettività e per rendere Mombaroccio più sicura ed accessibile!

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?