L’Ice Slide di via Curiel, ovvero lo scivolo di ghiaccio
L’Ice Slide di via Curiel, ovvero lo scivolo di ghiaccio

Pesaro, 25 novembre 2021 - Il "Natale del Cuore" è alle porte. Da sabato verranno inaugurate tutte le attrazioni che vivacizzeranno per più di un mese le tante vie del centro storico. Ma non tutti sono entusiasti di quello che sarà, secondo il sindaco Ricci, "il Natale più bello mai vissuto a Pesaro e tra i più attrattivi d’Italia". L’Ice Slide - lo scivolo di ghiaccio - posizionato in via Curiel, accende subito la polemica. Sui social fioccano i primi commenti negativi: "Brutto, grosso e troppo attaccato alla palazzina".

Natale 2021 Fano, c'è l'albero la piazza si blinda

In via Curiel c’è chi si ferma a guardare la grande struttura mostrando un mix tra stupore e dubbi ma a nessuno sfugge un particolare: "Non sarà mica pericolosa e fastidiosa per le persone che vivono proprio lì sopra?". Timori confermati dai condomini della palazzina, che parlando dal citofono della loro abitazione, non nascondono il malcontento: "Qui siamo tutti, o quasi tutti, arrabbiati ma non vogliamo dire altro". Il timore è che qualche malintenzionato si possa arrampicare nella struttura dello scivolo, arrivando facilmente ai balconi dei condomìni e trovando così un’entrata facile alle abitazioni.

"Un problema che non sussiste" secondo il responsabile Stefano Burotti, della ditta "Dits Italia Srl" che gestisce l’attrazione. "La zona è dotata di telecamere e sarà presente la Vigilanza durante le ore notturne, quindi gli abitanti possono dormire sonni sereni. Ora siamo al lavoro per concludere gli ultimi ritocchi, mancano ancora la neve finta e le luci ma per sabato saremo pronti".

Non mancherà mamma Aicha Masrour: "Ci poterò sicuramente le mie figlie", dice. Mentre Dante Bonghini e Marino Gili, dopo un lungo e attento sguardo, sentenziano: "Ma non erano meglio i mercatini in questa zona? È una cosa oscena, una struttura troppo grossa che poteva essere bella d’estate e nella zona del viale ma qui è fuori luogo. Inoltre l’hanno spacciato come scivolo di ghiaccio ma di ghiaccio non se ne vede".

Critiche anche per il villaggio di Natale a Rocca Costanza. Soprattutto per il prezzo: 15 euro da 3 anni in su. "Ma vi sembra normale? – osserva Rosa Maria Lucchetti, la cassiera nominata Cavaliere al merito per la sua generosità durante l’emergenza Covid –. Una famiglia di quattro persone può spendere 60 euro solo per entrare al villaggio?".