Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
21 lug 2022
21 lug 2022

Nell’entroterra turismo in ripresa "Sono gli eventi ad aiutarci molto"

"La vicinanza con Urbino e la promozione portano poi anche italiani e visitatori stranieri"

21 lug 2022

Offrire esperienze, fare rete e sapersi innovare: sembra essere questa la ricetta per le attività ricettive e ristorative del territorio di fronte a una stagione turistica che sembra essere partita col piede giusto. Luglio è ancora presto per i bilanci ma all’Enoteca Vin Italy in piazza Duomo si lavora duro: "La gente ha voglia di uscire e stare insieme -spiega il gestore Matteo Pistola-. Gli eventi che ci son nel territorio aiutano molto noi ristoratori: basta guardare i Giovedì del Duca organizzati da Emporio Urbania che portano sempre tantissima gente. Molto utili sono anche le misure messe in campo dal comune di Urbania che chiudendo il traffico nel centro ci agevola facendoci ampliare lo spazio scoperto delle nostre attività. Un’esperienza importante per Urbania sono poi le scuole di lingua che creano turismo e portano studenti da ogni parte del mondo. La vicinanza con Urbino e la promozione turistica portano poi anche turisti italiani e stranieri che sono sempre piacevolmente sorpresi dall’entroterra e dai suoi prodotti tipici. In questo Urbania è una porta per scoprire le aree interne con tanti posti belli e tranquilli".

Un turismo di taglio alto, interessato al benessere e ai servizi è invece quello dell’hotel Bramante: "In questa stagione stiamo lavorando bene -commenta Alessandro Traversa-, durante la settimana restano preponderanti i clienti business ma nei fine settimana accogliamo anche tanti turisti, interessati magari ai servizi della nostra spa. Il nostro è un boutique hotel unico nel territorio per il servizio che offre, con proposte sempre innovative e aggiornate e la clientela ha dimostrato ampiamente di apprezzare". Risalendo la vallata chi cerca esperienze autentiche non può non sostare all’Osteria della Massa Trabaria di Lamoli: qui i clienti si fermano dopo un bagno alle piscine naturali dell’alto Metauro o prima di affrontare i moto i tornanti di Bocca Trabaria: "Si vede che il turismo è ripartito -dice Alessia Muscinelli, titolare dell’Osteria- e che la gente è tornata a muoversi con ritmi simili al periodo pre Covid. In tanti vengono qui per gustare quelle ricette autentiche di Lamoli come il cinghiale in umido o la zuppa del benedettino, questi piatti vanno tuttora forte nonostante il caldo.

Quando poi ci sono eventi nel circondario, non solo a Borgo Pace ma anche più a valle si notano sempre più clienti".

Andrea Angelini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?