ROBERTO DAMIANI
Cronaca

"Non mi hanno dato il Pc. Come faccio a lavorare?"

Parla il docente ’assenteista’ da decenni: "Senza fondi non riesco a produrre"

"Non mi hanno dato il Pc. Come faccio a lavorare?"

"Non mi hanno dato il Pc. Come faccio a lavorare?"

Pronto, professor Luciano Lattanzi?

"Sì, sono io".

Lei è ricercatore dell’Università di Urbino?

"Certo, nel campo ambientale".

Scusi la domanda secca, da quanti anni non fa ricerca?

"Non lo so, è un po’".

L’aiuto: dal 2003. Sono 21 anni. Nessuno la conosce

"E va beh".

Le pagano regolarmente lo stipendio?

"Certo, ma c’è un motivo dell’interruzione del mio lavoro"

Qual è?

"Non mi hanno dato i fondi che chiedevo".

Per farne cosa?

"Ho presentato tanti progetti, tutti bocciati. Non ho avuto nemmeno un computer. Ho il mio ma non è la stessa cosa". Quindi, se è corretto, lei non si fa più vedere da 21 anni all’Università pur percependo lo stipendio (2500 euro ndr) perché non le hanno dato un computer o dei fondi?

"Sì, tanti miei colleghi mi sono passati avanti nella carriera e io no, sono rimasto al palo".

Si sente sotto mobbing?

"Ah, io sono stato danneggiato".

Intende protestare?

"In un certo qual senso sì, ma va bene così".

Nel senso che preferisce stare a casa piuttosto che fare ricerca?

"Diciamo che mancando le condizioni, sto a casa dove ho vari problemi".

Ma non l’ha mai chiamata nessuno a dare spiegazioni per le sue assenze?

"Nessuno".

Ha mai avuto convocazioni o telefonate dal suo dirigente?

"E’ cambiato, e questo non mi ha mai chiamato. Io andavo d’accordo con i precedenti".

Ha mai conosciuto l’attuale direttore, il dottor Vicerè, in carica da quattro anni, sa che faccia abbia?

"No, no non so chi sia ma farò un salto in segreteria".

Va per sapere cosa?

"Sì, voglio capire quando posso andare in pensione ma credo che mi manchino ancora cinque anni".

Come li passerà?

"Adesso chiederò".

Sa che è stato aperto un procedimento disciplinare a suo carico per assenteismo?

"Se non mi fanno lavorare io non posso farci niente. All’inizio di carriera ero molto produttivo, poi è andato tutto a rotoli. Ma l’Università mi ha fatto lavorare dall’86 al ’91 senza pagarmi i contributi".

Ha mai pensato di rischiare il licenziamento non facendo niente da 21 anni?

"Spero di no. Ma adesso basta perché ho altri problemi....".