Oltre 2037 metri di impianto dedicato al ciclismo e un anello interno di 600 metri per la Federazione Rotellistica: questo è il nuovo progetto dedicato a tutti i ciclisti pesaresi che prenderà forma dalla primavera prossima ed in prossimità della Vitrifrigo Arena, nel quartiere Torraccia. A dare l’annuncio ufficiale - oltre al sindaco Ricci e all’assessora Della Dora – è stata la ex schermitrice, ora sottosegretaria di Stato con delega allo sport, Valentina Vezzali che ha parlato, collegata a distanza, di "un governo che decide di investire sui giovani talenti e permette, attraverso la creazione di una nuova...

Oltre 2037 metri di impianto dedicato al ciclismo e un anello interno di 600 metri per la Federazione Rotellistica: questo è il nuovo progetto dedicato a tutti i ciclisti pesaresi che prenderà forma dalla primavera prossima ed in prossimità della Vitrifrigo Arena, nel quartiere Torraccia. A dare l’annuncio ufficiale - oltre al sindaco Ricci e all’assessora Della Dora – è stata la ex schermitrice, ora sottosegretaria di Stato con delega allo sport, Valentina Vezzali che ha parlato, collegata a distanza, di "un governo che decide di investire sui giovani talenti e permette, attraverso la creazione di una nuova impiantistica sportiva, di far crescere il territorio economicamente e culturalmente. Un progetto di cui parliamo da tempo e che oggi prende finalmente il via".

Ed ecco quindi che la città della bicicletta continua ad ampliarsi, dopo la pista di pump track e skate in via dell’Acquedotto anche i ciclisti potranno valersi di un loro spazio, una pista ciclo-rotellistica che avrà una doppia funzione: "Vogliamo fornire una maggior sicurezza per i ciclisti della città, che spesso sono costretti ad allenarsi in strada per via degli spazi assenti. Con questo progetto eliminiamo i pericoli, soprattutto per le giovanissime generazioni – ha spiegato in collegamento da Roma il sindaco Matteo Ricci – ma sarà anche grande fonte di ricchezza per la città di Pesaro, con una pista adeguata è possibile candidarsi per eventi e iniziative nell’ambito del ciclismo che in città non possono mancare".

Un progetto che vedrà l’unione di forze anche sotto il profilo economico, saranno stanziati, infatti, 800mila euro da parte dello Stato e altri 700 dal Comune di Pesaro per un progetto ad hoc: "Dividendoci spese e impegno – continua Ricci - riusciremo a dare sviluppo ad un progetto importante per la città, ma anche per tutto il movimento ciclistico nazionale".

Lungo il perimetro della pista sarà realizzata una fascia di sicurezza libera e priva di ostacoli; una piazzola dedicata ai gazebi e ai box degli allenatori; due piazzole di sosta; una tribuna dedicata agli spettatori e un percorso pedonale di collegamento ma anche un impianto di illuminazione a led che renderà la pista agibile per allenamenti notturni. Il progetto, sostenuto dalla Fondazione Ciclistica Italiana, è "Un’opportunità in cui crediamo fermamente – ha spiegato il presidente Cordiano Dagnoni -, trattandosi di un impianto che andrebbe a colmare una lacuna per la cittadina marchigiana e per l’attività ciclistica di livello nazionale. Dal punto di vista prettamente sportivo la struttura potrà diventare un punto di riferimento per manifestazioni svolte in completa sicurezza".

I lavori avranno inizio ad aprile, dureranno 7 mesi e saranno in grado di realizzare "un circuito di 2chilometri che permetterà di ospitare competizioni di interesse nazionale e garantirà agli appassionati di ciclismo di allenarsi in sicurezza – ha concluso l’assessora Della Dora -. L’Amministrazione continua ad investire sugli impianti, sia per fare un’attività di base che per ospitare competizioni nazionali. Orgogliosi che questo progetto si realizzi".

Giorgia Monticelli