Nuovo parcheggio gratis a 300 metri dal mare

Marotta, domani si inaugura l’area da 80 posti sul lato mare della Statale. Il sindaco Barbieri: "Un servizio utile a residenti e turisti"

Ottanta posti auto in più, gratuiti e senza limitazioni da disco orario, lungo la Statale Adriatica, a 300 metri dalla spiaggia. Verrà aperto domani mattina il nuovo maxi parcheggio sul lato mare della Ss16 realizzato dall’amministrazione comunale a Marotta, nel terreno posto 400 metri a sud rispetto alla rotatoria in fase di ultimazione tra Adriatica e 424 Della Valcesano e 200 a nord del sottopasso veicolare di via Togliatti, in sostanza quasi al centro della cittadina costiera.

Un terreno che ha una superficie totale di 2.500 metri quadrati, acquistato all’asta dal Comune nel dicembre scorso per una cifra di 76mila euro e sul quale da allora ad oggi sono stati eseguiti, dopo la necessaria progettazione, lavori per ricavarne un parcheggio per auto, realizzandovi un fondo con ‘stabilizzato’, un’opportuna recinzione e collocandovi un’adeguata illuminazione. Adesso è tutto pronto e da domani l’area di sosta sarà fruibile e, come detto, completamente gratuita e senza vincoli orari.

L’obiettivo della giunta era quello di riuscire ad aprire il parcheggio per l’inizio della bella stagione ed è stato centrato: "Siamo estremamente soddisfatti – evidenzia il sindaco Nicola Barbieri - di essere riusciti a rispettare il cronoprogramma che ci eravamo posti e anche di aver ridato una funzione importante, riqualificandola, ad un’area in disuso da anni, fornendo un servizio utile alle vicine attività, ai residenti e ai turisti che già hanno raggiunto il nostro territorio".

Senza dimenticare i tanti ‘pendolari del mare’ che ogni giorno e, in particolar modo durante i fine settimana, arrivano a Marotta da tutto l’entroterra per godere delle sue spiagge e anche degli ottimi ristoranti di cui è ricca la cittadina costiera cesanense. Questo nuovo parcheggio va ora ad aggiungersi a quello realizzato sempre lungo la Statale Adriatica dall’amministrazione Barbieri nel 2018 sul lato nord della stazione ferroviaria, dove in precedenza c’erano i cosiddetti binari morti. Un’infrastruttura, con 67 posti auto, rivelatasi utilissima, sia per i marottesi che per i fruitori del servizio ferroviario.

Sandro Franceschetti