Si apre oggi la “Milanesiana“, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi. Proseguirà a Urbino fino a domani sera, in piazza Rinascimento. Due serate, dalle 20.30, di riflessioni, musica e letteratura, con due concerti e molti interventi letterari. "Nel suo Viaggio in Italia, La Milanesiana 2021 toccherà 25 città, fino a sconfinare a Parigi il...

Si apre oggi la “Milanesiana“, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi. Proseguirà a Urbino fino a domani sera, in piazza Rinascimento. Due serate, dalle 20.30, di riflessioni, musica e letteratura, con due concerti e molti interventi letterari.

"Nel suo Viaggio in Italia, La Milanesiana 2021 toccherà 25 città, fino a sconfinare a Parigi il prossimo novembre – afferma Elisabetta Sgarbi (foto), direttore artistico de La Milanesiana –. In questo viaggio sono felice di ritrovare Urbino. Al centro delle celebrazioni fu Raffaello lo scorso anno, e non estranea alle celebrazioni dantesche, Urbino vivrà due ricchissimi incontri della Milanesiana, di respiro internazionale, eppure dagli umori della grande cultura italiana. Scrittori come Patrick McGrath, autore del celeberrimo “Follia“, Katharina Volkmer, autrice del controverso “Il cazzo ebreo“, Maria Antonia Avati, regista e autrice di “A una certa ora di un dato giorno“ incroceranno i fantasmi dei loro racconti inediti con la musica folle, in bilico tra sperimentazione e tradizione, degli Extraliscio (questa sera), e la solarità senza tempo della canzone napoletana interpretata da Eduardo De Crescenzo (domani sera). Si rifletterà, ci si commuoverà, si ballerà a Urbino, alla Milanesiana".

"Per il secondo anno consecutivo – spiega il sindaco di Urbino Maurizio Gambini – la nostra città ospita con grande piacere la Milanesiana. La manifestazione ha un livello di grande qualità ormai consolidato, ma ogni edizione riesce a sorprendere per il tipo di proposta, per i temi che tratta, per l’abbinamento fra linguaggi creativi diversi che Elisabetta Sgarbi riesce a creare. Le due serate di Urbino si annunciano come appuntamenti di forte interesse e divertimento."

fra. pier.