Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
7 giu 2022

Oggi nasceva il Duca Federico Eventi e mostre

Per i 600 anni del mecenate urbinate, il comitato nazionale ha lavorato per ripercorrerne le gesta

7 giu 2022
Un’immagine rievocativa del Duca Federico con la moglie Battista Sforza
Un’immagine rievocativa del Duca Federico con la moglie Battista Sforza
Un’immagine rievocativa del Duca Federico con la moglie Battista Sforza
Un’immagine rievocativa del Duca Federico con la moglie Battista Sforza
Un’immagine rievocativa del Duca Federico con la moglie Battista Sforza
Un’immagine rievocativa del Duca Federico con la moglie Battista Sforza

Buon compleanno, Federico da Montefeltro! Il 7 giugno del 1422 veniva il mondo colui che sarebbe diventato uno dei più noti capitani di ventura e mecenati del Rinascimento, nonché Signore di Urbino dal 1444 al 1482, e proprio oggi si celebra il seicentenario della sua nascita. In realtà, i festeggiamenti sono già cominciati, non solo qui, e andranno ancora avanti, con eventi organizzati dal Comitato nazionale per le celebrazioni, che ha come capofila i Comuni di Urbino e Gubbio e comprende Università, Regioni, istituzioni culturali ed enti delle due aree e altri soggetti ancora, ma questa giornata sarà, per ovvie ragioni, una delle più sentite.

In città, gli appuntamenti partiranno alle 16, in Piazza Duca Federico, dove, fino alle 21, si potrà ottenere lo speciale annullo filatelico realizzato per l’occasione da Poste italiane, insieme all’amministrazione comunale. Alle 17.30, nelle Sale del Castellare di Palazzo Ducale, s’inaugurerà un’installazione multimediale a cura di Emilano Pascucci e Andrea Solomita dal titolo "Se-P-Fe Secunda Per Federicum Omaggio al duca", visitabile tutti i giorni fino al 17 luglio 2022, dalle 10 alle 18, a ingresso gratuito. Essa vuole essere un primo contatto proposto in modalità immersiva, rivolto a visitatori, curiosi e cittadini, e presenta una serie di immagini artistiche e scritture dell’uomo più iconico e grafico del Rinascimento.

Tali contenuti si accompagnano a poche, significative parole che sono state scritte su Federico da Montefeltro da Giovanni Santi, in modo da suggerire, anche attraverso il linguaggio verbale, un insieme di elementi della complessità del Signore di Urbino, coniugando l’architettura della sede di Secunda per Federicum con le immagini che le arti ne hanno conservato e con le parole spese a delinearne i caratteri che lo hanno consegnato alla storia.

Alle 18.30 toccherà all’inaugurazione della chiesa San Bernardino - Mausoleo dei Duchi di Urbino, dopo i lavori di risistemazione. L’edificio presenterà una grande novità: al suo interno è stata collocata una riproduzione in alta definizione, in scala 1:1, della celebre "Pala Montefeltro" di Piero della Francesca, rimossa da San Bernardino durante le spoliazioni napoleoniche e oggi custodita nella Pinacoteca di Brera, a Milano.

La giornata urbinate si concluderà nel Cortile d’onore di Palazzo Ducale, con il concerto del Maestro Bruno Canino che inizierà alle 21.00, a ingresso libero. Il programma sarà pieno di grandi suggestioni pianistiche: da F.J. Haydn a F. Chopin, fino a C. Debussy, di cui Canino è uno dei massimi interpreti mondiali. Nicola Petricca

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?