Quotidiano Nazionale logo
8 apr 2022

Oltre 100 giovani a lezione d’impresa Dieci arriveranno al loro business plan

Un momento della lezione di ieri mattina
Un momento della lezione di ieri mattina
Un momento della lezione di ieri mattina

Penna in mano e appunti sul foglio con l’ispirazione di aprire una start up ed entrare presto nel mondo del lavoro. Oltre 100 giovani marchigiani disoccupati, tra i 18 e 34 anni, ieri mattina hanno partecipato all’hotel Excelsior all’avvio del progetto ‘Digitalents’. Finanziato dalla Regione, è stato organizzato dall’incubatore certificato di start up Bp Cube di Pesaro. L’amministratore delegato, Paolo Tafini, spiega l’idea: "L’obiettivo è dare formazione e orientamento ai giovani, individuando chi ha più potenziale e idea imprenditoriale. Non solo per le startup ma anche per affacciarsi sul mondo del lavoro. Durerà 18 mesi". Al suo fianco il socio Enrico Battistelli, due delle figure professionali che hanno parlato durante la giornata, oltre a Mario Moroni, Paolo Manocchi, Paolo Tarchioni di Biesse, Stefano Parcaroli di Med Group, Francesco Balducci di Manifaktura e Amin Farah di K11. Nel percorso di formazione degli iscritti al progetto, gratuito, ci saranno anche lezioni organizzate dalla Business school W.Academy di Ancona e l’Università di Urbino. Iscrizioni aperte fino al 25 aprile. Poi partiranno le quattro fasi. Alla fine i giovani rimasti dopo la scrematura – dai 100 iniziali a soli 10 – presenteranno un Business plan che darà cinque premi, tra cui stage all’estero.

n.m.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?