Oscar Gabbani è stato colpito da un malore mentre era in casa
Oscar Gabbani è stato colpito da un malore mentre era in casa

Pesaro, 20 luglio 2021 - Aveva sempre il sorriso sulle labbra ed era uno che, di certo, le cose non le mandava a dire dagli altri. Sempre diretto, mai scontato. Se n’è andato in punta di piedi Oscar Gabbani, 73 anni, pensionato, presidente provinciale di AnceScao, molto conosciuto ed attivo nel quartiere di Borgo Santa Maria, nel quale abitava assieme alla moglie Maura. Domenica sera, è stato colpito da un malore mentre era in casa e nonostante i tentativi di rianimazione, prima del figlio Christian poi del 118, non c’è stato nulla da fare. Un’istituzione a Borgo.

Oscar era il tipico paesano che si dava da fare per tutti, mettendo il bene della comunità sempre al primo posto. Non aveva patologie e conduceva uno stile di vita molto salutare, tanto che ogni sera andava a camminare, portando spesso con sé anche i suoi adorati nipotini. Domenica sera, si era sentito con la moglie al telefono intorno alle 22.30; mezzora dopo, è stata lei stessa a trovarlo riverso a terra, nella soffitta di casa.

"Erano circa le 23 e sono subito corso a fargli il massaggio cardiaco – racconta il figlio Christian, ancora sotto choc –, ma il babbo non dava già più segnali. Poco dopo è arrivata l’ambulanza ed ha provato a rianimarlo, ma non c’è stato nulla da fare. Siamo sconvolti, perché tra l’altro era in ottima salute. Soffriva solo di dolori muscolari e quel giorno eravamo andati dalla guardia medica, però poi siamo tornati a casa e stava bene. Non possiamo ancora crederci. Il babbo era conosciutissimo qui a Borgo, si è sempre prodigato molto per gli altri e si occupava di tematiche sociali ed educative. Aveva saputo rivitalizzare il paese e si faceva voler bene da tutti. Era un uomo altruista, curioso ed anche schietto. Non si faceva mai problemi a dire la sua. Era sempre disposto al dialogo. E poi era un nonno eccezionale".

Gabbani, oltre ad esser stato il patron della manifestazione dei cani ‘Mare & Monti’, aveva ideato, assieme a Michele Alessandrini e Simone Santi, la ‘PozzoPazzaEstate’, nota manifestazione che, nel mese di luglio, ogni anno, rianimava il centro di Borgo con tornei, concerti, bancarelle e spettacoli per bambini. Con Alessandrini, suo grande amico e presidente di quartiere, c’era un rapporto speciale : "Oscar era la vera anima della festa – racconta Alessandrini, ancora incredulo –, con il suo spirito sempre giovane sapeva colmare anche le differenze di età. Oggi piango un grande amico, un uomo intelligente, un’istituzione nel paese. Dentro di me, lascia un vuoto incolmabile".

Anche il sindaco Matteo Ricci si è stretto attorno al dolore della famiglia e degli amici: "La prematura scomparsa di Oscar Gabbani è una perdita, non solo per il quartiere di Borgo Santa Maria, ma per l’intera città di Pesaro". Gabbani lascia la moglie Maura, i figli Christian e Chiara e cinque nipoti. I funerali si terranno domani (mercoledì 21) alle 16, al parco dei Tigli, all’aperto. Il rosario sarà, invece, celebrato questa sera, alle 20, nella chiesa di borgo.