Ospedale di comunità, è scontro: "Molto meglio farlo al Bricciotti"

L’opposizione del Comune di Mombaroccio torna sul tema dopo le polemiche e il ‘taglio’ dei posti letto

Ospedale di comunità, è scontro: "Molto meglio farlo al Bricciotti"

Ospedale di comunità, è scontro: "Molto meglio farlo al Bricciotti"

"Ospedale di comunità? Nessuna nuova struttura, si valuti l’opzione Bricciotti". Una conferenza stampa sulla tematica ha chiarito le idee dell’opposizione mombaroccese sul caso del nuovo ospedale di comunità previsto dalla Regione Marche, da realizzarsi grazie ai fondi del Pnrr. Per il progetto iniziale erano previsti 40 posti letto all’interno della nuova struttura, ma dopo il bilancio presentato dall’Azienda sanitaria territoriale di Pesaro e Urbino, questi si sono ridotti a 15 "per un costo di ben 4.8 milioni di euro totali – 3.6 milioni verranno recuperati dal fondo Pnrr e il restante verrà invece aggiunto dalla Regione per la realizzazione della struttura -. Ma perché spendere tutti questi soldi per costruire un nuovo ospedale da soli 15 posti letto, che non coprono le esigenze dell’utenza, quando il Bricciotti aspetta soltanto di essere ristrutturato e potrebbe ospitare, una volta sistemato, 40 posti letto in totale?" A chiederselo sono i tre consiglieri di opposizione Valter Recchia, Alberto Roscetti e Giacomo Conti a fronte delle polemiche che stanno emergendo sulla questione.

A destare ulteriori preoccupazioni è anche la posizione scelta per il nuovo ospedale, ovvero il campo sportivo utilizzato dal Real Mombaroccio per allenarsi: "Gli atleti saranno costretti a traslocare – aggiungono i consiglieri –, già adesso le partite le vanno a giocare al campo di Montegaudio e poi, quando l’ospedale sarà pronto, bisognerà trovare una nuova destinazione per il campo sportivo di Mombaroccio. E anche in questo caso ci saranno ulteriori soldi da spendere, e nessuno ne parla".

Sulla questione è stato richiesto dai consiglieri di opposizione anche un consiglio straordinario che possa informare i cittadini sullo stato attuale dei lavori: "Le informazioni non sono chiare, il timore che i cittadini non sappiano fino in fondo tutta la questione che riguarda l’ospedale di comunità è forte. Inoltre, dubitiamo che quel terreno preso in considerazione per la realizzazione della struttura abbia una grandezza adeguata ad ospitare l’ospedale. Chiederemo anche una mappatura definitiva della zona per capire meglio il tutto".

In ultima battuta c’è anche la questione sociale legata all’ex Rsa del Bricciotti: "Quella struttura già esistente è un volano per la nostra comunità e per tutta la nostra zona vista la sua posizione strategica a due passi dal centro. I parenti degli ospiti, nei loro momenti liberi, potrebbero essere invogliati a visitare la zona. Nella nuova struttura questo volano non esisterebbe, e una valutazione va assolutamente fatta"

Giorgia Monticelli