"Parlare di emozioni ci rende più sereni"

La classe 1ª A della scuola "F. Barocci" ha partecipato al progetto "Parliamo di me" sull'affettività, guidata da Susanna Alexis. Gli studenti hanno affrontato emozioni e amicizia, esprimendosi liberamente e sentendosi più sereni.

Quest’anno scolastico, la classe 1ª A della secondaria primo grado “F. Barocci” di Mombaroccio ha partecipato al progetto di Educazione all’affettività "Parliamo di me", guidata in questo percorso dalla facilitatrice della comunicazione Susanna Alexis. Durante il primo incontro, Susanna ha consegnato una scheda dove ricalcare la propria mano, ha spiegato successivamente che simboleggia l’unione degli elementi di cui siamo composti: mente, anima, corpo, sentimenti ed emozioni. Una seconda scheda chiedeva di descrivere il modo in cui ognuno si vede, come pensiamo ci vedano gli altri e a chi si vorrebbe assomigliare (per esempio personaggi famosi, famigliari, amici, ecc.). Durante l’incontro successivo, Susanna ha consegnato una terza scheda: parlava dell’importanza di mantenere sempre le amicizie più strette; per dimostrare quanto siano importanti, Susanna ha mostrato una corda che rappresentava l’amicizia tra due persone. Susanna successivamente ha spiegato come sia difficile mantenere un/a amico/a, ma che ne vale la pena se questa persona ci rende felici e ci sprona a dare il meglio di noi. Grazie a questo progetto siamo riusciti a parlare delle emozioni e delle paure che proviamo ma che teniamo dentro; al termine ci siamo sentiti più sereni perché abbiamo avuto l’opportunità di esprimerci.

Melissa Shehaj e Chiara Linzalone della 1ªA secondaria “Barocci”