ALESSIO ZAFFINI
Cronaca

Pesaro, da settembre la Mascarucci si sposta in viale Trieste

Ricci e Murgia: “Scelta necessaria dovuta al terremoto, ma anche funzionale: creeremo il polo ‘fronte mare’ dell’Ic Alighieri”. L’università va a Muraglia in attesa del San Domenico

Pesaro, scuola Mascarucci

Pesaro, scuola Mascarucci

Pesaro, 27 giugno 2023 - Da settembre, la primaria Mascarucci si sposterà in viale Trieste 296, “per garantire l’attività didattica ed educativa in sicurezza e in spazi adeguati” sottolineano il sindaco Matteo Ricci e l’assessora alla Crescita e alla Gentilezza Camilla Murgia, nell’annunciare il cambio di sede valido a partire dal prossimo anno scolastico, per le 14 classi frequentate dai 250 bambine e bambini dell’edificio di Soria.

Approfondisci:

Genitori impauriti per l’"Olivieri" "Vogliamo garanzie sulla sicurezza"

Genitori impauriti per l’"Olivieri" "Vogliamo garanzie sulla sicurezza"

Una scelta necessaria: “I controlli che abbiamo fatto dopo le scosse di terremoto di novembre – spiegano sindaco e assessora –, proseguiti fino a queste settimane, hanno indicato che l’edificio di via Agostini è stato danneggiato dal sisma. Per questo, insieme ai tecnici, abbiamo deciso di spostare la Mascarucci alla Pesaro Studi, in un luogo sicuro e adeguato, e anche molto bello». Ma anche una scelta funzionale: “I piccoli della Mascarucci andranno a svolgere la loro attività didattica in un edificio vicino all’attuale e ricompreso nel bacino di riferimento del plesso scolastico» che, sempre da settembre 2023, conterà anche bambine e bambini della scuola dell’infanzia Skarabokkio collocati nell’edificio di viale Trieste 391 (per consentire i lavori di realizzazione del Polo per l’infanzia 0-6 di via Rigoni), “Andando a creare un “polo” scolastico dell’IC Dante Alighieri “fronte mare” adatto alle esigenze educative; un bel risultato, per il quale ringraziamo la dirigente scolastica, i docenti e il personale amministrativo” aggiungono.

Nella ridistribuzione degli spazi, è previsto anche lo spostamento dell’Università nel quartiere di Muraglia: “avvicinandosi al polo d’infermieristica, in attesa che il San Domenico, dopo i lavori finanziati dal Pnrr, possa accogliere al meglio l’ateneo stabilendo una sede in centro storico” hanno concluso Ricci e Murgia.