Quotidiano Nazionale logo
28 apr 2022

Picchiò allenatore avversario Daspo di due anni a padre-bullo

Lo ha reso noto ieri la questura dopo le indagini dei carabinieri.. L’aggredito ancora a riposo

La questura di Pesaro gli ha inflitto un daspo di 2 anni. Destinatario il padre del baby giocatore romano che nel giorno di Pasqua ha picchiato l’allenatore ternano Francesco Latini durante un torneo tra giovani calciatori a Gabicce mare. Si legge nella nota della questura: "Lo scorso 18 aprile, in occasione dell’incontro di calcio di categoria Esordienti Under 14 “Nuova Accademia Calcio di TerniPolisportiva GDC Ponte di Nona”, valevole per il Torneo Regins Pasqua Football Cup, disputatosi a Gabicce Mare, il genitore di uno dei giovani giocatori, per futili motivi legati alla partita in corso, scavalcava la recinzione del campo e avvicinatosi all’allenatore della squadra ternana, lo aggrediva con un pugno, facendolo cadere a terra, e con calci.

A seguito dell’intervento di un agente della polizia di Stato che, libero dal servizio si trovava sul posto e degli approfondimenti effettuati dal personale dell’arma dei carabinieri, venivano ricostruiti gli accadimenti e identificato l’autore dell’aggressione. Nei confronti dell’uomo il Questore di Pesaro e Urbino emetteva il divieto di accedere agli impianti ove si svolgono incontri di calcio per la durata di due anni. Intanto l’allenatore picchiato è ancora in convalescenza dopo aver rischiato di perdere un rene per il calcio ricevuto

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?