Piedi di piombo, Buscaglia inizia la sua nuova avventura a Pesaro

Maurizio Buscaglia presentato ufficialmente a Pesaro: nessun sbilanciamento, ma anche nessuna bocciatura. I conti si faranno sulla base dei soldi disponibili e potrebbero esserci addii.

Piedi di piombo. Anche perché l’impatto tra Maurizio Buscaglia e Pesaro è stato forte. Spazio piccolo per un pubblico numeroso arrivato per ascoltare il nuovo coach. Gente anche fuori dalla porta nella saletta dell’hotel Flaminio. Impatto da aspettativa alta dopo due anni passati con qualche soddisfazione. Soprattutto con il pubblico che è tornato sugli spalti del palasport. Maurizio Buscaglia, così come la società, sono stati molto cauti: piedi veramente di piombo, nessuno sbilanciamento, nessuna promozione e neanche nessuna bocciatura su quello che ha in mano in questo momento la società sotto il profilo dei contratti. Si è aperta ieri una nuova stagione che ruota soprattutto sul budget e cioè sui soldi disponibili. Che è una variabile strana: perché se si mettono in conto i premi risultato e gli incassi extra come i quasi 100mila euro contro Milano, si è sotto rispetto allo scorso anno. Altrimenti la linea di galleggiamento è più o meno sempre quella e a muovere le cifre potrebbero essere solamente gli incassi.

Cosa ha detto Buscaglia? Niente. E non poteva essere diversamente. Come sarà la sua squadra? Aggressiva? Di impatto fisico? Nemmeno questo. Proprio perché i conti e gli uomini si fanno sulla scorta dei soldi che si hanno a disposizione. A domanda si potrebbe dire che non risponde appellandosi al terzo emendamento della costituzione. E non poteva essere diversamente anche perché prima deve parlare con i dirigenti e cioè Costa e Cioppi e quindi con i giocatori per capire la voglia e la determinazione di rimanere con la maglia Vuelle. Una storia che inizia tra domani e dopodomani. Ma è facile che alcune cose ed alcuni equilibri potrebbero cambiare anche alla luce di quello che è successo la scorsa stagione negli spogliatoi e cioè capire chi fa gruppo e che invece rema contro. Ci saranno degli addii? Molto facile e molto probabile.

m.g.