Quotidiano Nazionale logo
21 apr 2022

"Quel cane non ci fa dormire" Ma il giudice assolve la vicina

Denunciano la vicina perché il suo cane avrebbe abbaiato giorno e notte non facendoli dormire. Ma il giudice Francesco Messina l’ha assolta. Quel bastardino di 4 anni non piaceva proprio alla coppia di vicini, lui del ’68, operaio, e la moglie, entrambi pesaresi, residenti a Villa Fastiggi. Aveva già chiamato il Comune perché, a suo dire, la proprietaria, pesarese, di 50 anni, non l’avrebbe tenuto bene. E invece dai controlli era emerso come il quattro zampe fosse curato a dovere. Così era tornato alla carica, sostenendo che il cane abbaiava spesso, impedendogli di chiudere occhio. All’ennesima segnalazione, la padrona si era vista arrivare un decreto penale di condanna a 200 euro di ammenda per disturbo della quiete pubblica. E a quel punto ha deciso di opporsi, chiedendo di essere giudicata con rito abbreviato. Le guardie zoofile avevano rilevato e riferito come l’animale non fosse affatto rumoroso. E il difensore dell’imputata, l’avvocato Alfredo Torsani, ha invece messo in evidenza che il vicino ha sporto querela su un reato che, per configurarsi, deve interessare un numero indeterminato di persone. "Non può essere riferito a un solo soggetto – ha spiegato Torsani - altrimenti non può esserci alcun turbamento della pubblica tranquillità".

e. ros.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?