Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
30 giu 2019

Pesaro, punto da ragno violino. Ex consigliere ha rischiato la vita

Inizio di necrosi della gamba per Almerindo Duranti, salvato dal chirurgo

30 giu 2019
featured image
Almerindo Duranti, punto da un ragno violino
featured image
Almerindo Duranti, punto da un ragno violino

Pesaro, 30 giugno 2019 - Il rischio è stato grosso: «Ah certo, potevo morire avvelenato per colpa della puntura di un ragno». Almerindo Duranti, 70 anni, pesarese, ex consigliere comunale, parla al telefono con la gamba destra fasciata e ancora gonfia: «Sono stato punto da un ‘ragno violino’ mentre dormivo. Non mi sono accorto di niente durante la notte. Al mattino però avevo il polpaccio destro gonfio con una specie di brufolone tondo e di colore marrone. Non mi faceva nemmeno tanto male ma avvertivo che non era una cosa normale. Ho messo una crema ma non gli ha fatto niente. Sono stato un po’ a vedere poi sono andato al pronto soccorso e qui mi hanno siringato il pus dandomi poi una carta per andare dal chirurgo il giorno dopo. Alla sera ho mandato la foto della mia gamba ad un mio amico di Roma che per puro caso era in compagnia di una dottoressa che gli ha detto subito cosa mi aveva punto: un ragno violino".

Muore 46enne, l’aveva morsa il ragno violino: si è spenta sotto gli occhi del compagno

Approfondisci:

Ragno violino Pesaro, morsa una donna. "Dieci giorni d’inferno"

"Una specie velenosa, forse l’unica, ma io non sono un esperto, che necrotizza la pelle e inocula veleno. La mattina dopo sono andato dal chirurgo e gli ho detto che poteva essere una puntura del ragno-violino. Il chirurgo mi ha aperto il bubbone trovandoci qualcosa di gelatinoso. Era la carne necrotizzata dalla puntura del ragno. Mi hanno medicato e fasciato dandomi degli antibiotici. Ci vorrà una settimana o due perché la gamba si sgonfi e guarisca. Gli stessi medici mi hanno detto di non aver mai visto gli effetti di una puntura di ragno-violino. Io sono andato a leggere qualcosa su internet e ho visto quanto sia pericoloso. Posso dire di esser stato fortunato a capire subito il pericolo grazie a quella dottoressa romana che attraverso la foto inviata al mio amico ha capito la gravità della puntura. Mi diceva che ci sono stati casi nel mondo di persone morte per la puntura del ragno violino. Io non so come e perché compare improvvisamente ma so che è meglio non sottovalutarlo perché la sua puntura è molto pericolosa. E’ meglio ricorrere subito ad un medico e alle cure adatte perché per poco non ci rimettevo la pelle. Adesso starò attento che quel ragno-violino sia uscito da casa mia. Non mi piacerebbe fare il bis».

ro.da.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?