Quotidiano Nazionale logo
9 apr 2022

Ricoveri stazionari, ma ieri altri quattro morti

Covid, restano stazionari i ricoveri nelle Marche dove però, nelle ultime 24 ore, si sono registrate quattro vittime, tutte con patologie pregresse. Nella nostra provincia è deceduta una 90enne di pesaro, a marche nord. Le vittime da inizio emergenza diventano 3.755: 2.091 uomini e 1.664 donne con un’età media di 82 anni che nel 97,2% dei casi presentavano patologie pregresse. La provincia più colpita dalla pandemia resta quella di Ancona con 1.165 morti, seguita dalla nostra, con 1.119, poi Macerata (649), Fermo (442) ed Ascoli Piceno (333) mentre sono 47 le vittime provenienti da fuori regione. Oggi i positivi salgono a 406.927 (+2.086) di cui 391.961 dimessiguariti (+2.355), 10.985 in isolamento domiciliare (-273) e 231 ricoverati.

Per quanto riguarda i nuovi casi, ieri la provincia di Ancona totalizza 647 nuovi positivi, seguita da Macerata con 370, Pesaro Urbino con 368, Ascoli Piceno con 358, Fermo con 263, oltre a 80 casi di fuori regione. Il contagio circola maggiormente nelle fasce di età 25-44 anni e 45-59 anni che raccolgono complessivamente 1.095 casi

I pazienti in terapia intensiva passano da 10 a 9 (due al Torrette, tre a Marche Nord, uno a Fermo, due a San Benedetto del Tronto e uno a Jesi), quelli in semi intensiva restano 61 (26 al Torrette, 11 a Marche Nord, 10 all’Inrca, nove a Macerata e cinque ad Ascoli Piceno) e infine quelli in reparti non intensivi salgono da 160 a 161 (29 al Torrette di cui uno in pediatria e due in ostetricia, 32 a Marche Nord di cui due in ostetricia, 13 ad Ascoli Piceno, 25 a Fermo, sei all’Inca, 15 a Jesi, 24 a Macerata, due a Senigallia, 10 a Camerino, uno a San Benedetto del Tronto e quattro a San Severino).

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?