Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
10 feb 2022

Rocca Costanza, museo a sorpresa "Dedicato a Dario Fo e Franca Rame"

Il ministro Franceschini ufficializza l’arrivo di altri fondi per l’ex fortezza: 2 milioni e 350 mila euro. Il Premio Nobel è stato più volte protagonista al Rof. Gianfranco Mariotti: "Fu una grande intuizione"

10 feb 2022
claudio salvi
Cronaca

di Claudio Salvi Un museo dedicato a Dario Fo e Franca Rame a Rocca Costanza. Svelato anche l’ultimo tassello di un progetto complesso che vedrà l’ex Fortezza degli Sforza diventare un contenitore culturale. Già sede del carcere e degli Archivi di Stato, l’importante monumento che troneggiava sui libri così come sulle cartoline "Saluti da Pesaro" tornerà a nuova vita grazie ad un progetto che ha visto lavorare sottotraccia per mesi Fondazione Fo-Rame e Comune. Dal Mibac arriveranno 2 milioni e 350mila euro da destinare alla parte di pertinenza comunale che sarà dedicata al museo e alla sistemazione del Chiostro, futura sede di eventi dal vivo. Ieri il sindaco Ricci e l’assessore Vimini hanno ufficializzato la decisione del ministro Franceschini di assegnare a Pesaro il finanziamento che sosterrà l’allestimento del permanente dedicato al premio Nobel e alla grande attrice. Uno stanziamento che si aggiunge ai 5 milioni e 400 mila euro già annunciati a dicembre frutto dell’accordo siglato tra Agenzia del Demanio, Mibac e Comune. "E’ una notizia straordinaria per la città. Dal Ministero di Franceschini – dice il sindaco Ricci – arrivano altri fondi per riqualificare parte della struttura e ospitare lo spettacolo dal vivo e per il Museo Dario Fo Franca Rame. Un’operazione che permetterà di rigenerare ulteriormente la Rocca arricchendola con un contenuto e unico al mondo". Ed ancora "Siamo felici perché negli ultimi mesi abbiamo lavorato con l’amministrazione a questo progetto convinti che Pesaro fosse la giusta collocazione per il Museo dedicato a Dario e Franca". "E’ un obiettivo al quale lavoriamo da un anno – aggiunge Daniele Vimini – con una serie di idee che hanno visto in prima linea Carlo Petrini, presidente di Slow Food e socio fondatore della Fondazione, la famiglia, il sindaco e Franceschini e che ci consentono di arrivare oggi ad una ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?