Quotidiano Nazionale logo
11 mag 2022

Rubava in Ostetricia: a processo per furto aggravato

Era il ladro dei pazienti. Per mesi si è intrufolato nelle corsie dei nosocomi di Pesaro e Fano, in particolare nel reparto di ostetricia e ginecologia, e lì ha ripulito borse e armadietti dei degenti di soldi e bancomat. Fingeva di parlare al telefono e con la scusa di cercare l’interlocutore, guardava in ogni stanza e al momento opportuno entrava e sgraffignava. Ma dopo decine di denunce e mesi di indagini, la procura è risalita a quello che ritiene il presunto responsabile, un pesarese, il quale è ora a processo per furto aggravato. Gli episodi risalgono a circa 4 anni fa. Il misterioso Arsenio delle corsie si era specializzato nel reparto di ostetricia, nel quale poteva confondersi meglio tra i parenti in visita ai nuovi nati. Ma non solo. Ieri una delle vittime ha raccontato in aula di essere stata derubata di ben 2mila euro. Ha detto che aveva appena prelevato i soldi per fare dei pagamenti ma che all’improvviso le era presa una colica renale e l’avevano ricoverata in ospedale. In un’occasione, l’uomo era stato visto e inseguito, ma mai beccato. A portare a lui, sarebbero state le telecamere degli sportelli nei quali avrebbe fatto i prelievi coi bancomat rubati. "Non c’è certezza che si tratti del mio assistito" ha spiegato il difensore, l’avvocato Andrea Dionigi.

e. ros.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?