Il sindaco di Auditore, Giuseppe Zito, al voto (Fotoprint)
Il sindaco di Auditore, Giuseppe Zito, al voto (Fotoprint)

Sassocorvaro (Pesaro Urbino), 3 dicembre 2018 - Vince il sì al referendum per unire i comuni di Sassocorvaro con Auditore. Ed è vittoria piena col 74 per cento dei consensi. Buona anche la partecipazione al voto da parte dei cittadini dei due territori che hanno espresso la propria posizione riguardo ad una fusione. Il Municipio di Auditore ha visto un’affluenza del 62% con 198 elettori che si sono presentati ai seggi nel capoluogo e 585 nella frazione di Casinina per un totale di 783 voti. A Sassocorvaro la percentuale è stata un po’ più bassa con il 56,6% degli aventi diritto al voto che si sono presentati alle urne suddivisi in 257 elettori a Sassocorvaro, 284 a San Donato, 178 a Caprazzino, 388 a Mercatale e 375 a Case Nuove per un totale di 1382 elettori che si sono presentati ai seggi. 


Alle 23.45 di ieri lo spoglio in Auditore, inteso come capoluogo, era terminato con 104 voti favorevoli, 93 contrari ed una scheda nulla mentre a Casinina da poco dove su 50 schede scrutinate l’80% ha espresso parere positivo alla fusione. A Sassocorvaro capoluogo in testa c’era il sì come in buona parte degli altri seggi disseminati sul territorio comunale. Un testa a testa dove è innegabile dirlo gli aspetti più positivi presentati dai due sindaci, Giuseppe Zito e Daniele Grossi, possono essere facilmente non considerati dal sentimento e dal campanilismo. 

Le prime dichiarazioni dei sue primi cittadini. Giuseppe Zito sindaco di Auditore (rieletto il 20 giugno 2018): «Vince il sì proposto ai cittadini perché l’unione è un tema molto sentito dalle persone quindi c’è stata una buona partecipazione, non credo che sia mai stata così alta per un referendum nel nostro comune». 
«L’esito della consultazione è andato molto bene, è prevalso nettamente il sì» esclama Daniele Grossi sindaco di Sassocorvaro, il cui mandato scade il 27 maggio 2019, Nel comune di Sassocorvaro il sì ha vinto con 1075 voti mentre il no si è fermato a 393. C’è stata un’affluenza alta per essere un referendum. «Siamo pronti dunque a Sassocorvaro – ha detto il sindaco Grossi – ad abbracciare Auditore e diventare così una realtà forte e virtuosa. Con la fiducia che ci è stata data, siamo pronti a portare avanti questo progetto con energia per il bene del Montefeltro».