Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
16 giu 2022

Sassocorvaro, Lungodegenza è una realtà

Il presidente Acquaroli ha inaugurato il reparto di cure intermedie all’ospedale “Lanciarini“. A gestirlo è “Villa Montefeltro“

16 giu 2022

Era attesa da tempo l’apertura del reparto di cure intermedie e lungodegenza a “Villa Montefeltro“ di Sassocorvaro, la struttura all’Ospedale “Lanciarini“, dopo l’attivazione e l’accreditamento da parte della Regione Marche. Quello sanitario è un servizio essenziale per un territorio e negli anni diversi cittadini hanno dovuto raggiugnere luoghi lontani, come ad esempio Pergola o la Romagna.

"Oggi è un giorno di festa perché la comunità del Montefeltro attendeva da tempo l’attivazione dei 32 posti letto di lungo degenza e cure intermedie. C’era necessità di dare una risposta di prossimità di tipo residenziale rispetto a quella che fino a oggi era stata data sul territorio. Apriamo questo reparto ma l’attività è stata svolta dalla struttura con i servizi, al 31 dicembre 2021 sono oltre 135mila le prestazioni erogate – ha spiegato alla cerimonia di ieri pomeriggio Maurizio Natali, presidente di “Villa Montefeltro“ –. Noi abbiamo risposto ad un bando pubblico nel 2015 riuscendo ad attivare la struttura solo nel 2017 a causa dei problemi di burocrazia che affliggono tutti; quindi abbiamo riaperto con 12 posti letto di day-surgery e servizi ambulatoriali. Oggi siamo aperti con 64 posti letto comprendenti anche i 20 di ortopedia e chirurgia generale".

Presente al taglio del nastro il presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli che ha annunciato novità entro l’estate. "Un servizio importante che viene riaperto all’ospedale di Sassocorvaro. Questa è anche l’occasione per fare il punto della situazione e mantenere un impegno che era stato preso e molto atteso rispetto al punto di primo intervento, cioè l’emergenza urgenza. I tempi sono quasi maturi, non oltre il periodo estivo torneremo qui per comunicare l’apertura di un importante attività. I servizi sono essenziali per non far abbandonare le aree interne dai cittadini e dalle imprese".

Da qui dunque “Villa Montefeltro“ si andrà ad arricchire di altre novità a disposizione dei cittadini, altri tasselli essenziali per l’utenza del territorio e non solo. "Questo progetto ha una storia lunga. Dal 2015 aspettavamo la riattivazioni dei servizi per ridare dignità a tutto il territorio, partendo proprio dalla sanità – ha esclamato il sindaco di Sassocorvaro Auditore, Daniele Grossi –. Finalmente riabbiamo un ospedale grazie ad un privato convenzionato con il pubblico così da avere immediatamente una risposta. I cittadini lo sanno come in questi anni sono stati sballottati in posti lontani o fuori regione. Ora aspettiamo il Ppi. Un grazie a tutti dai cittadini, ai comitati alla Regione e ad Area Vasta".

Francesco Pierucci

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?