Quotidiano Nazionale logo
3 mag 2022

Scopre la moglie seminuda su Instagram, lui la prende per un braccio, lei lo denuncia

Sessantuno anni sulla carta d’identità, ma ancora bella e procace, con tanto di tatuaggi in mostra, e a quanto pare, non solo quelli. A dire del suo ex, faceva vedere anche molto altro soprattutto sui social. Ed è su Instagram che il compagno, più giovane di lei di due anni, avrebbe scoperto alcuni scatti in cui c’era più pelle che stoffa della sua donna. Alla mercè dello sguardo dei tanti follower con i quali la 61enne si sarebbe intrattenuta per ore in un vivace scambio di like e commenti. Così lui, 59enne pesarese, è andato su tutte le furie e al culmine di una scenata di gelosia, le avrebbe stretto forte il braccio provocandole dei lividi. La donna è corsa a denunciarlo, raccontando alle forze dell’ordine, anni di maltrattamenti, almeno due, tra il 2016 e il 2018. E lui è finito a processo (difeso dall’avvocato Stefano Mengucci del foro di Ancona). Ingiurie, umiliazioni, minacce e, un paio di volte, anche manate, le violenze, verbali e fisiche, a cui avrebbe sottoposto la compagna. Senza però che lei avesse mai deciso di denunciarlo. Non era mai neppure andata al pronto soccorso. Ma arriva il giorno in cui lei decide di dire basta e lo querela. Il 59enne viene rinviato a giudizio, la donna si costituisce parte civile per i danni. Udienza rinviata ad ottobre.

e.ros.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?