Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
14 giu 2022

Seimila presenze negli hotel: "SportInTour" chiude col botto

Oltre 2500 atleti impegnati in 24 discipline. Il bilancio di Lembo: "La gente ha bisogno dello sport per tutti"

14 giu 2022
I ragazzi del nuoto che hanno partecipato all’ultimo torneo Acli SportIntour
I ragazzi del nuoto che hanno partecipato all’ultimo torneo Acli SportIntour
I ragazzi del nuoto che hanno partecipato all’ultimo torneo Acli SportIntour
I ragazzi del nuoto che hanno partecipato all’ultimo torneo Acli SportIntour
I ragazzi del nuoto che hanno partecipato all’ultimo torneo Acli SportIntour
I ragazzi del nuoto che hanno partecipato all’ultimo torneo Acli SportIntour

Sport, amicizia, inclusione e confronto: tutto questo è stato lo SportINTour 2022. Si è chiuso l’altro ieri a Pesaro il secondo e ultimo weekend di attività targato Acli e il successo è stato trasversale. Oltre 2500 atleti per 6mila presenze alberghiere nei due weekend, con 24 discipline, 8 campionati e 7 tornei nazionali di diverse discipline sportive. Dal calcio a 7 alla pallavolo, passando per il nuoto, il tiro sportivo dinamico, il tiro con l’arco storico, l’equitazione e le arti marziali con le ultime gare e premiazioni.

Per Acli è dunque il momento dei bilanci e a farlo è il presidente nazionale, Damiano Lembo: "Non posso che cominciare dai ringraziamenti: alla città di Pesaro per l’accoglienza, al Comune per la disponibilità e il supporto strategico e infine a tutti i nostri comitati, agli atleti e ai dirigenti. Tutti insieme abbiamo reso unico lo SportINTour della ripartenza - ha detto il numero uno dell’Acli -. Non era scontato ripartire così dopo due anni di stop per pandemia, ma lo abbiamo fatto con più forza ed entusiasmo di prima perché mai come dopo un momento del genere le persone hanno bisogno di quello ‘sport per tutti’ di cui ci facciamo portatori attraverso la diffusione di valori sociali per noi imprescindibili. Valori che vogliamo trasmettere con un’attività sportiva che sia inclusiva, ma anche grazie ai nostri progetti finanziati dal Dipartimento dello Sport e da Sport e Salute.

Tutte queste iniziative sommate fanno la differenza e aiutano a creare cultura nel paese in cui viviamo. E lo SportINTour, a tal proposito, è stata una stupenda vetrina". Appuntamento al prossimo anno.

Luigi Diotalevi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?