Quotidiano Nazionale logo
15 mag 2022

Si vota a Tavoleto e a Frontino, in lizza il partito gay

Si va al voto anche nell’entroterra. Ieri alle ore 12 sono scaduti i termini per la presentazione delle liste destinate al rinnovo dei Consigli comunali, in attesa dell’approvazione da parte dell’Ufficio elettorale. Alle urne il 12 giugno andranno i comuni di Frontino e quello di Tavoleto. In quest’ultimo comune si sono presentati due candidati, Stefano Pompei (foto) con la lista civica "In comune per Tavoleto". Pompei, primo cittadino uscente eletto dopo il commissariamento per la mancata fusione con Urbino, classe 1949, è pensionato. L’altra lista dal nome "Partito Gay Lgbt+ Solidale, ambientalista e liberale", candidato sindaco Paolo Marozzi, 39 anni di Nereto (Teramo). La lista è composta da persone provenienti da fuori provincia, eccetto Marco Guidi nativo di Fano. Tavoleto, 861 abitanti, al confine con l’Emilia Romagna, aveva votato no sette anni fa alla fusione col comune di Urbino, e da allora l’argomento è sparito dal dibattito.

A Frontino si ripresenta Andrea Spagna che in caso di vittoria sarebbe al terzo mandato come primo cittadino. Spagna, 49 anni è impiegato come imprenditore nei servizi turistici, si presenta con lista civica "Insieme per Frontino". Non è scontata l’elezione, infatti per far sì che il Comune non venga commissariato sarà necessario raggiungere il quorum.

Francesco Pierucci

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?