Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
7 lug 2022

Siglato il patto per la nuova questura Guerini dà la svolta dopo 25 anni di bla bla

Il ministro firma l’intesa in prefettura col sindaco e il Demanio: 4mila metri quadri ricavati nell’area della Cialdini, subito pronti 15 miliioni

7 lug 2022

Nuova Questura nella ex caserma Cialdini (15 milioni per ristrutturarla). E poi ex Intendenza di Finanza di piazza del Popolo (9,5 milioni), Rocca Costanza (7,5 milioni) e caserma del Monte (7,5 milioni). Ognuno di questi immobili va ristrutturato, adeguato, reso efficiente. E lo Stato ha deciso di farlo mettendo a disposizione di Pesaro circa 40 milioni di euro. Che vanno spesi un po’ alla volta, ma ci sono. Si comincia con la nuova questura (se ne parla da 25 anni) in via della Liberazione, di fronte all’ospedale. Dovrà essere finita per il 2024, giusto in tempo per l’appuntamento con Pesaro capitale della cultura.

Per firmare l’accordo, hanno voluto esserci ieri il ministro della Difesa Lorenzo Guerini, di rientro dalla Turchia, arrivato a Pesaro nel pomeriggio, il ministro degli Interni Luciana Lamorgese in collegamento da Roma, oltre alla direttrice nazionale del Demanio Alessandra dal Verme. Ad attenderli il sindaco Matteo Ricci e il padrone di casa, prefetto Tommaso Ricciardi che accogliendo gli ospiti nella sala Metaurense ha presentato l’incontro con tono emozionato perché "succede raramente". Spulciando l’accordo, si legge che "il Ministero della Difesa consegnerà all’Agenzia del Demanio due fabbricati di 4.000 mq circa all’interno della Caserma Cialdini, oltre a 7.000 mq circa di area scoperta per la Questura di Pesaro Urbino; l’Agenzia del Demanio, nel contempo, si occuperà di ristrutturare 3 palazzine di 3.200 mq nella Caserma Del Monte in uso alla Difesa; il Comune di Pesaro favorirà i tempi dell’operazione di trasformazione urbanistica prevista per l’ubicazione delle nuove funzioni della Questura attraverso il rilascio tempestivo di tutte le autorizzazioni urbanistico-edilizie necessarie". La direttrice del Demanio ha svelato che "appena ho parlato la prima volta col sindaco Ricci mi sono sentita dire ’avete finito di perdere tempo?’ e questo mi ha fatto capire che i metodi passati dovevano sparire. Ora Pesaro è al centro dell’intervento ed è importante che attori istituzionali in grande sinergia contribuiscano a un bellissimo progetto di rigenerazione urbana. L’Agenzia investirà in questa operazione poco meno di 16 milioni di euro e si impegnerà a concludere l’intervento in 4 anni", complessivamente.

Il ministro Guerini ha detto che la "condivisione delle esigenze delle comunità, di collaborazione e disponibilità tra diverse amministrazioni dello Stato, di intelligente ricerca della risposta

migliore da dare ai bisogni dei cittadini, rappresenti il raggiungimento di una tappa importante per la città di Pesaro e un modello per progetti futuri".

Poi il ministro Lamorgese ha affermato: "Sono felice, ho vissuto a Pesaro, mio padre era prefetto e io ho preparato i miei esami proprio lì, so come la città attendesse la nuova questura. Ora ci siamo. In questo modo si va a riallocare in uno stesso immobile in centro tutti gli uffici della Questura e questo rappresenta anche una risposta per la maggiore sicurezza in quanto il presidio sarà vicino alla stazione". Per il sindaco Ricci "avremo la nuova questura in centro, le polemiche invece dei sindacati di polizia non mi interessano"

ro.da.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?