Pesaro, 19 giugno 2019 – Decine di palloncini bianchi liberati verso il cielo e le note de “Il mio giorno più bello nel mondo”, per il funerale di Silvia Lucarelli (video). Oggi pomeriggio la chiesa di Santa Veneranda era gremita di gente per l'ultimo saluto (foto) alla 33enne vittima del tragico incidente delle Siligate, dove hanno perso la vita anche Roberto Carosio e Oriella Bonerba.

“Questi eventi e questi fatti ci interrogano sul perché della morte, rimane sempre come un mistero velato – così don Josè, parroco di Santa Veneranda che oggi ha celebrato l’omelia insieme a don Michele -. Che cosa può consolarci oggi se tutto finisce con la morte? Nulla e la nostra vita finisce con il vuoto: una mamma e un papà che non potranno riabbracciare la loro figlia, una sorella che non potrà rivedere la sorella, una figlia che non potrà più abbracciare la mamma, che assurdità. La parola di oggi è importante per la nostra vita perché la razionalità fa fatica a pensare che tutto finisca con la morte”.

Leggi anche Folla ai funerali di Roberto e Oriella

Centinaia di persone si sono strette in un abbraccio attorno al dolore della famiglia di Silvia, la mamma Irene, il papà Enzo e la sorella Linsaj. Fuori dalla chiesa gli amici e colleghi, hanno appeso uno striscione “Bri, falli divertire anche lassù”. “Questo manifesta il profondo desiderio e certezza che la morte non ha l’ultima parola su tutto – continua don Josè -. Oggi siamo qui per dire arrivederci a Silvia, la certezza è che ci rivedremo: una consapevolezza che ci sostiene nel momento della tristezza. Questo non toglie la sofferenza e il dolore, ma aiuta a vivere il momento. Dio conosce il cuore, tante volte ci fermiamo all’apparenza e giudichiamo in maniera superficiale. Se voi siete qui oggi è perché conoscete un po’ il cuore di Silvia”.

false

Ora il corpo della giovane mamma verrà cremato e le ceneri verranno conservate in un quadro nella casa dei genitori. Fuori dalla chiesa erano presenti anche le forze dell’ordine. Una macchina della polizia era parcheggiata di fronte alla chiesa, per verificare che tutto si svolgesse in maniera regolare. Alla funzione non era presente Marco Orazietti, il trentenne ex fidanzato che domenica 9 giugno era in macchina con Silvia al momento dell’incidente, uscito oggi dall'ospedale.