Simone Battaglini aveva 50 anni: Fossombrone in lutto
Simone Battaglini aveva 50 anni: Fossombrone in lutto

Fossombrone (Pesaro), 22 ottobre 2021 - Ieri pomeriggio in un incidente sulla Flaminia all’altezza di San Lazzaro (Fossombrone ovest) ha perso la vita Simone Battaglini, 50 anni. Figura molto conosciuta in città, (era anche a capo della sicurezza della discotec Megà di Senigallia) Battaglini in sella alla sua moto BMW stava rientrando a casa da Calmazzo, direzione Fossombrone. A un certo punto, per cause in corso di accertamento, si è scontrato frontalmente con un’auto. L’urto non gli ha lasciato scampo. Erano circa le 17,30.

Come si diceva, Battaglini era molto noto a Fossombrone. Di lavoro consegnava medicinali alle farmacie per conto di una ditta di Fano, ma aveva anche fatto il camionista e lo scavatorista. Tra i suoi interessi c’erano il tennis – era un socio storico del Circolo Tennis Fossombrone – e in generale la forma fisica, alla quale era molto attento. Tra quanti lo conoscevano vanno citati almeno Gabriele Bonci, ex sindaco di Fossombrone, e Alessandro Bernabucci, direttore sportivo del Circolo del Tennis.

Simone Battaglini lascia due figlie e la moglie

Gabriele Bonci: "Simone? Certo che lo conoscevo, eravamo amici d’infanzia, si può dire. Poi ci siamo persi un po’ di vista, come succede, ma ne conservo il ricordo di un tipo assai sportivo e ben piazzato. Abbiamo giocato insieme a basket, in gioventù, ma so che era pure un appassionato di tennis. Se la memoria non mi tradisce, quando era alle medie fece parte della squadra di pallamano che in quell’anno vinse il titolo nazionale. So che frequentava la palestra e del resto il suo fisico stava lì a dimostrare che gli piaceva cimentarsi negli sport. Con lui se ne va un pezzetto della mia giovinezza. Una notizia terribile, tanto più che lascia una moglie e due ragazzine, a loro va il mio pensiero, sono senza parole".

Per Alessandro Bernabucci e gli amici del Circolo Tennis "Simone era una persona di cuore, solare, carismatica e grintosa, soprattutto in campo. Frequentava attivamente il nostro Circolo ormai da una decina d’anni, in particolare dopo che la figlia più piccola ha cominciato a intraprendere l’attività agonistica. Il papà era sempre presente sugli spalti per seguire la sua tennista preferita, insieme con la sua famiglia. Ma il suo coinvolgimento nel Circolo andava ben al di là di questo. Era attivo in tutto ciò che riguardava il nostro sodalizio, nell’attività sociale e nella partecipazione agli eventi... E poi ovviamente era un tennista appassionato di suo. Tutti noi oltre che un socio abbiamo perso un amico".

Battaglini lascia la moglie Cristiana e le figlie di 15 e 17 anni. Rinviato in segno di lutto, ieri sera, il primo consiglio comunale post elezioni. Sarà mercoledì prossimo.