Sindacati incontrano AD di Marche Multiservizi, investimenti necessari per qualità servizi e occupazione

I sindacati hanno incontrato l'amministratore delegato di Marche Multiservizi per discutere degli investimenti necessari per garantire servizi di qualità ai cittadini e un livello di occupazione adeguato. Gli investimenti previsti nel quinquennio '21-'26 raggiungeranno 172 milioni di euro.

I sindacati hanno incontrato nei giorni scorsi l’amministratore delegato di Marche Multiservizi per il piano industriale per i prossimi anni. Cgil, Cisl e Uil, in una nota, hanno "ribadito che gli investimenti sono cruciali per garantire servizi di qualità ai cittadini senza dimenticare che da lì passa anche il livello e la qualità dell’occupazione. Occupazione che oggi conta oltre 600 dipendenti, per la quasi interezza con contratto a tempo indeterminato, impegnati in diversi settori, (gas, acqua, igiene ambientale), distribuiti sul territorio. Nel quinquennio ‘21-‘26 il volume degli investimenti raggiungerà quasi 172 milioni di euro di cui 63 circa sull’idrico e 62 sull’igiene ambientale. Un volume di investimenti che ci potrà garantire un ulteriore iincremento di lavoratori".

"Nel dibattito alcune preoccupazioni sono emerse in merito alle ultime vicende lette sulla stampa e i sindacati hanno ribadito con forza l’importanza degli investimenti necessari per qualificare questo territorio che stenta ad esprimere una sua visione di prospettiva. Vi è la necessità che la politica riesca a cogliere le opportunità che via via si evidenziano, come ad esempio il Pnrr. Abbiamo ribadito che il ciclo dei rifiuti va chiuso, a livello territoriale, con una impiantistica adeguata".