Le volontarie della Gulliver con Tiziana Stefanelli (Fotoprint)
Le volontarie della Gulliver con Tiziana Stefanelli (Fotoprint)

Pesaro, sabato 3 febbraio 2018 – Un teatro Sperimentale stracolmo di studenti, di uomini e di donne, ieri sera ha pronunciato forte e chiaro il proprio a qualsiasi forma di violenza o prevaricazione sulle donne. Lo ha fatto producendosi in un'emozionante carrellata di esibizioni che hanno spaziato dalla danza, alle poesia, fino alla recitazione e agli audiovisivi nello spettacolo , ideato da dall'associazione Gulliver, in collaborazione con scuole, associazioni, artisti cittadini e il patrocinio di Comune, Provincia, Regione. Mancava solo Gessica Notaro fermata all'ultimo momento da un problema di salute.

La modella riminese, sfregiata con l'acido il 10 gennaio 2017 dall'ex fidanzato, ha voluto comunque indirizzare un saluto ai numerosi giovani presenti incitandoli a reagire alla deriva femminicidia. Nel corso della serata diretta dal regista Luciano Melandri, sul palco si sono susseguite le coreografie di Solaria e Centrocoreografico, la ritmica di Adeline; le poesie degli studenti del Linguistico e del Mamiani; i video dei ragazzi del Mengaroni e la musica degli studenti della scuola media Gaudiano; la testimonianza degli atleti della Pesaro Rugby.

Emozionanti le esibizioni della cantante pesarese Clarissa Vichi, accompagnata da Cecilia Biondini, di Andres, gli NH3 e Tiziana Stefanelli. Un travolgente spettacolo ad alto tasso di energia che è stato salutato con favore dal pubblico presente, nel quale si riconosceva anche il provveditore agli studi, Marcella Tinazzi: "Vedere che i ragazzi cominciano ad interrogarsi su questo tema, che è di estrema attualità, è un segno estremamente positivo – ha detto - L'unico modo per combattere la violenza sulle donne ritengo sia la conoscenza, l'educazione ai sentimenti, il rispetto reciproco, il coinvolgimento delle famiglie affinchè educhino i propri figli al rispetto dell'uomo e della donna per il proprio valore".