Sport, festa ed eccellenze al Gran Premio Benelli

Giorni di gare ed eventi. Poi il gran gala negli spazi esterni dell’azienda, allestiti con le opere dell’Accademia di belle arti della città. Parata di personalità.

Sport, festa ed eccellenze al Gran Premio Benelli

Sport, festa ed eccellenze al Gran Premio Benelli

Lo scorso sabato si è vissuta la 29esima edizione del Gran Premio Paolo Benelli. Un’iniziativa che la Benelli Armi di Urbino celebra con gioia e slancio assieme ai suoi dipendenti, collaboratori, personalità e istituzioni. Giorni di gare, eventi e il gran gala negli spazi esterni dell’azienda, allestiti con le opere dell’Accademia di belle arti della città, presentato dalle dipendenti dell’ufficio vendite Italia, Giulia Festa e Annamaria Teseo, con Enrico Bertolino come cabarettista.

Infatti l’industria urbinate è una delle eccellenze locali riconosciute a livello internazionale e il momento di inizio luglio è una gran festa dei dipendenti per stare assieme e condividere assieme alle famiglie. "L’attenzione di una azienda verso il benessere dei proprio dipendenti passa anche attraverso le relazioni con le famiglie e la cura degli ambienti di lavoro - spiegano dall’azienda urbinate -. La visita all’azienda, aperta alle famiglie di coloro che la vivono ogni giorno, la tradizionale cena estiva, i riconoscimenti della fedeltà al lavoro e le premiazioni dei vincitori delle competizioni di tiro al volo che si svolgono tra i dipendenti, rappresentano importanti momenti di aggregazione e motivazione, molto apprezzati da coloro che ci lavorano." Venerdì e sabato si sono svolti i campionati del Gran premio Paolo Benelli, ecco chi sono i premiati. Nella categoria pistola ad aria compressa il terzo posto è andato a Mattia Moretti con un punteggio di 82 su 100, secondo classificato con lo stesso punteggio Valentino Battistelli. Il primo posto è andato a Matteo Tasillo con 90 punti su 100 che, come vincitore di 3 Gran Premi ha ricevuto anche una coppa speciale e una pistola ad aria compressa. Per il premio tiro a volo Federico Paoloni si è classificato terzo con 22 punti su 25, Luca Solfi secondo con 23 punti su 25 mentre il primo della gara è stato Enea Toccacieli con 24 punti su 25. Poi i premi per la fedeltà al lavoro, ad Alessandro Capponi è stato conferito per i suoi 35 anni in Benelli Armi. Corposi i riconoscimenti per chi ci lavora da 25, ovvero: Daniele Bellucci, Daniele Benedetti, Daniele Bertozzi, Enrico Bertulli, Davide Biagini, Danilo Calendari, Paolo Ciaroni; Francesco Ercolani, Roberto Fanelli, Andrea Lettizi, Francesco Mari, Simone Marini, Massimo Ovarelli, Monica Ragni, Roberto Rossi e Alessandro Silverii. Tra le istruzioni presenti c’erano il sindaco di Urbino e i colleghi del territorio, l’Arma dei Carabinieri, il 28esimo Reggimento Pavia dell’Esercito, l’assessore al lavoro della Regione Marche, l’ambasciatore della Turchia a San Marino e il direttore della Galleria nazionale delle Marche.

Francesco Pierucci