Domani, giorno del patrono, a San Lorenzo in Campo (sagrato della Basilica, ore 20,30) si terrà la tradizionale cerimonia di consegna delle benemerenze civiche e l’amministrazione comunale ha deciso di tributare un premio speciale per esprimere "un enorme, sentito e riconoscente ringraziamento a tutti coloro che si sono prodigati durante il periodo più critico del Coronavirus. "Conferiremo un riconoscimento collettivo – evidenzia il sindaco Davide Dellonti (foto in alto) - ai medici di...

Domani, giorno del patrono, a San Lorenzo in Campo (sagrato della Basilica, ore 20,30) si terrà la tradizionale cerimonia di consegna delle benemerenze civiche e l’amministrazione comunale ha deciso di tributare un premio speciale per esprimere "un enorme, sentito e riconoscente ringraziamento a tutti coloro che si sono prodigati durante il periodo più critico del Coronavirus. "Conferiremo un riconoscimento collettivo – evidenzia il sindaco Davide Dellonti (foto in alto) - ai medici di medicina generale con ambulatorio a San Lorenzo in Campo, al personale infermieristico e medico laurentino che svolge la propria attività nell’Area Vasta 1, ai carabinieri, alla polizia locale, alla parrocchia, alla Cri di Pergola, all’Auser, alla Caritas diocesana, ai volontari comunali, alle due strutture di ricovero Fondazione Casa del Riposo e Gruppo Zaffiro, e alla farmacia comunale".

Sarà una giornata di festa, per rafforzare il senso di appartenenza al paese, per sentirsi ancora di più fieri di essere laurentini". Durante la serata saranno consegnate altre quattro benemerenze. L’alta benemerenza civica della Cittadinanza Onoraria andrà al Maestro Lothar Zagrosek, nato a Otting in Germania, direttore d’orchestra di fama internazionale, già direttore principale della Konzerthausorchester di Berlino, ex Berliner Sinfonie-Orchester. Proprietario di una casa di villeggiatura nei pressi di Montalfoglio da quasi tre decadi, è solito spendere parte dell’anno nella Valcesano a cui è particolarmente legato.

Altro destinatario della Cittadinanza Onoraria sarà il maestro Olinto Petrucci, direttore del coro cittadino ‘Jubilate’ per oltre 15 anni. Due, infine, gli Attestati di Benemerenza: li riceveranno Ugo Mattioli e Daniele Lanari. Mattioli per il suo impegno nel mondo dell’imprenditorialità locale. Ricorrono quest’anno, infatti, i 40 anni dalla fondazione dell’azienda di cui è titolare, l’’Officina Meccanica del Cesano’, importante realtà artigianale che si occupa della lavorazione dell’acciaio e macchine utensili per l’industria del legno. Lanari, invece, per la sua dedizione come volontario di Protezione Civile da oltre vent’anni, che lo ha condotto a partecipare a numerosi interventi in occasione di calamità naturali ed emergenze in tutta Italia. Alle 21,30 ci si sposterà nell’Abbazia benedettina (foto in basso) per la settima edizione del Concerto del Patrono. Si esibiranno l’orchestra di fiati ‘FanumFortunae’ e il coro ‘Jubilate’.

Sandro Franceschetti