Quotidiano Nazionale logo
13 mag 2022

"Tanti infermieri abbandonano il posto"

Giornata internazionale della categoria: la presidente dell’Ordine lancia l’allarme. Poi il premio alla tesi di Laura Piccioli, 23enne

Da sinistra Margherita Moretti, Laura Biagiotti, Laura Piccioli. Era presente anche Angelo Augello
Da sinistra Margherita Moretti, Laura Biagiotti, Laura Piccioli. Era presente anche Angelo Augello
Da sinistra Margherita Moretti, Laura Biagiotti, Laura Piccioli. Era presente anche Angelo Augello

"Turni estenuanti, grande passione e tanta empatia che prosegue anche dopo due anni di pandemia, sempre fronteggiati in prima linea senza lasciare nessuno indietro". Sono state parole ricche di riconoscimento quelle pronunciate ieri pomeriggio dal prefetto di Pesaro e Urbino Tommaso Ricciardi, in occasione della Giornata Internazionale dell’Infermiere che ha omaggiato 13 milioni di professionisti in tutto il mondo. Una giornata continuata poi a Pesaro dopo l’inaugurazione, all’Ospedale Torrette di Ancona, del nuovo reparto di Anestesia e rianimazione trapianti e Chirurgia maggiore.

Un lavoro "ancora poco riconosciuto, delle volte anche sottovalutato, che in questi anni si è dimostrato però fondamentale per fronteggiare l’emergenza da Covid-19 – ha proseguito la presidente dell’Ordine Infermieri di Pesaro, Laura Biagiotti -. Stiamo affrontando, inoltre, anche un’altra importante difficoltà, quella dell’abbandono della professione per via dei turni estenuanti e del basso compenso economico per i nostri infermieri, i meno pagati in tutta Europa. Ora – continua Biagiotti -, aspettiamo risposte concrete dalle istituzioni nazionali e regionali per fronteggiare la grave crisi che è presente nel nostro settore e che si ripercuote, in modo automatico, sulla salute e la prevenzione dei cittadini".

In occasione della Giornata dedicata a tutti gli infermieri, il Consiglio direttivo, la Commissione Albo Infermieri ed i Revisori dei Conti hanno premiato la miglior tesi di laurea infermieristica per l’ottavo Concorso "Premio alla miglior tesi Monica Crinelli", riferita all’anno 2021. La vincitrice - Laura Piccioli di 23 anni - è riuscita a conquistare la commissione grazie ad una tesi innovativa incentrata sulla prevenzione della salute mentale nell’adolescenza proprio grazie all’intervento di figure professionali come gli infermieri: "Una bellissima emozione aver vinto questo premio che ricorda Monica Crinelli, una donna speciale e di grande valore nel mondo dell’infermieristica pesarese. Ringrazio, inoltre, il mio relatore, il professor Maurizio Mercuri, per il grande aiuto alla realizzazione di questa tesi". Presente alla premiazione anche Carla Ferri, mamma dell’infermiera Crinelli, che ha ricordato "l’amore smisurato che Monica aveva per la sua professione". Ad unirsi ai ringraziamenti anche il consigliere regionale Andrea Biancani e l’assessore alla Solidarietà Luca Pandolfi che hanno sottolineato l’importanza della professione e la necessità di valorizzare le figure del settore.

Giorgia Monticelli

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?