Abita ad Apecchio la figlia dell’autista dell’autobus schiantatosi nella notte in Bulgaria sull’autostrada a 40 km a sud di Sofia e che trasportava cittadini della Macedonia del Nord. Nell’impatto hanno perso la vita almeno 45 persone di cui anche 12 bambini. Saputo della tragedia tramite l’agenzia di trasporti della Macedonia e riconosciuto l’autobus anche tramite le immagini televisive, la figlia dell’autista ha chiamato subito il marito Ficri Sinani che lavora ad Apecchio come boscaiolo e assieme ai suoi 2 figli che erano a scuola e un parente si sono messi in viaggio nel primo pomeriggio di ieri per raggiungere la Macedonia. L’autista dell’autobus di nome Memedi Kadri, 54 anni, viene descritto dai parenti come esperto di guida, con tanti viaggi con la stessa agenzia in tutta Europa, dalla Germania all’Italia e in Svizzera. La famiglia Sinani è ben integrata ad Apecchio dove da anni lavorano e vivono, facendo ritorno in Macedonia solo per trovare i parenti. "E’ una tragedia – ha commentato il primo ministro macedone Zoranm Zaev – non sappiamo se tutte le vittime siano della Macedonia del Nord, ma questo è quello che supponiamo perché l’autobus è immatricolato nel Paese".

Amedeo Pisciolini