“Tramaturgie artistiche“ alla galleria Bramante da oggi pomeriggio

La mostra collettiva "Tramaturgie artistiche" a Fermignano valorizza il "libro d'artista" con opere in dittico di 30 artisti, esplorando il connubio tra arte e poesia. Inaugurazione oggi con esibizione musicale.

Dopo aver inaugurato il proprio percorso nella chiesa Santa Maria del Suffragio a Fano, arriva a Fermignano, nella Galleria Bramante, la mostra collettiva “Tramaturgie artistiche“, curata da Gastone Mariani, Giovanni Bellantuomo e Paolo Del Signore. L’esposizione si avvale di una introduzione critica di Lorenzo Fattori e sarà inaugurata oggi, alle 17,30, con un’esibizione musicale di Annalisa Cancellieri.

La mostra sarà visitabile fino al 3 marzo (orario 16-19, dal giovedì alla domenica) e metterà al centro la valorizzazione "libro d’artista", che, per come è inteso oggi, si è sviluppato all’inizio del XX Secolo con le Avanguardie novecentesche. Esso può essere una semplice edizione a stampa pregiata, con tiratura limitata e alcuni interventi a mano dell’artista, ma anche qualcosa in forma di rotolo, pieghevole, leporello, fogli rilegati o liberi contenuti in scatole. Gli organizzatori della mostra hanno imposto ai 30 artisti selezionati lo stesso formato e modulo: un dittico, con due tavole in legno, a tema e tecnica liberi. L’esposizione, che sarà poi allestita a Milano, Torino, Roma e infine in Cina, prosegue la sperimentazione cominciata a Fermignano nel 2023 con i “Borghi dell’Arte“, a cui fa da perno la Galleria d’arte contemporanea Bramante.

"Questo progetto ci ha particolarmente entusiasmato perché con gli artisti nasce e si approfondisce un connubio perfetto tra i linguaggi dell’arte e della poesia – commenta l’assessore Monica Scaramucci –. L’immagine e la parola si propongono in un dualismo che affascina e stimola lo sguardo di coloro che si approcciano alle opere con curiosità".

n. p.