Quotidiano Nazionale logo
8 apr 2022

Ucraina, la solidarietà ha gli occhi di Andriana Hula

E’ una modella del martoriato Paese in guerra che diventerà arte viva grazie a Francesca Guidi

Da sin:. Toccagni, Guidi,. Cipolletta, Andreolini,. dietro dasx. Baffoni e due soci Unsi
Da sin:. Toccagni, Guidi,. Cipolletta, Andreolini,. dietro dasx. Baffoni e due soci Unsi
Da sin:. Toccagni, Guidi,. Cipolletta, Andreolini,. dietro dasx. Baffoni e due soci Unsi

"Tra arte e solidarietà: così diciamo no alla guerra in Ucraina". Ad affermarlo è l’artista Francesca Guidi che domenica 10, alle 15, dipingerà sul corpo della bellissima modella e giornalista Andriana Mariana Hula, nativa di Leopoli, un messaggio di pace. Il ‘Grà’ di Palazzo Gradari ospiterà quindi artisti e visitatori che vorranno, anche solo in modo informale, prendere parte a questo progetto benefico. "La performance artistica, inoltre, verrà accompagnata dal racconto toccante di Andriana – ha sottolineato l’artista Francesca Guidi -, che ha ancora tutta la sua famiglia in Ucraina. Ci parlerà di quello che sta provando e porterà ai nostri cuori la sua testimonianza". Ma non solo, si alterneranno momenti intimi e di riflessione con le poesie di Gastone Cappelloni e la musica di Lucia Giommi, in arte ‘Lady Perbacco’ oltre che la torta realizzata per l’occasione dalla pasticceria "Mimosa" di Pesaro.

"Il nostro cuore per l’Ucraina Arte… Bellezza e Solidarietà" è quindi un progetto solidale nato con lo scopo di raccogliere fondi da devolvere all’associazione umanitaria Unsi (Unione Nazionale Sottoufficiali Italiani sezione di Pesaro), che si occupa, appunto, di sostenere con fondi e beni di prima necessità, le famiglie che ospitano i profughi ucraini nel nostro territorio. "La stessa associazione – ha aggiunto Guidi – ha già portato in salvo, sul nostro territorio, 104 persone ucraine da inizio guerra".

L’iniziativa proseguirà poi alla Fondazione Oasi in Strada Panoramica dove il fotografo e ideatore del progetto Gianluca Ferretti scatterà uno shooting alla modella, le cui foto verranno poi stampate su delle magliette e vendute attraverso i diversi enti ed associazioni che aderiscono al progetto.

A partecipare all’iniziativa - patrocinata dal Comune di Pesaro, dal Consiglio regionale delle Marche e dall’Ente Regionale Parco San Bartolo - anche l’associazione Legambiente, Cna Pesaro e Urbino, Cisl Pesaro e Urbino, Kiwanis distretto San Marino Italia e altre sigle.

"Nel prossimo mese di giugno – ha concluso l’artista - verrà anche allestita una mostra fotografica che sarà il documento tangibile del presente progetto e del lavoro che sta svolgendo Unsi in favore di chi si trova a dover subire gli effetti di una guerra sanguinaria".

Giorgia Monticelli

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?